Job In Tourism > News > Risorse umane > Perché fare outsourcing

Perché fare outsourcing

Riduce anche i problemi di gestione del personale

Riduce anche i problemi di gestione del personale

Di Giorgio Bini, 25 febbraio 2011

WWW.HOGROUP.IT

«La pulizia è universalmente riconosciuta come l’elemento più importante dell’intera attività alberghiera. Secondo le indagini di settore finalizzate a individuare i motivi che spingono i viaggiatori a tornare nello stesso hotel, è infatti l’aspetto sul quale i clienti dimostrano di non transigere mai». Francçois Attardo, amministratore delegato della società di outsourcing Ho group, è pienamente consapevole delle esigenze di un servizio di qualità in hotel. Perché se è vero che i processi di esternalizzazione consentono certamente una forte razionalizzazione dei costi, «è al contempo fondamentale garantire il mantenimento di elevati standard operativi, anche in termini di efficienza e serietà».
Domanda. Ma quali sono gli elementi alla base di ogni scelta di esternalizzazione?
Risposta. Innumerevoli. E chi si trova a dover decidere sull’affidamento in outsourcing di determinati comparti della propria struttura ricettiva deve poter disporre di tutte le variabili, per valutare con piena consapevolezza. Un’accurata analisi su ogni aspetto del processo decisionale può, in particolare, condurre a una scelta di esternalizzazione, con lo stile e il metodo più adeguati a ogni singolo albergo.
D. Quali sono allora i comparti normalmente più interessati dai processi di outsourcing?
R. Sicuramente tutti quelli che ruotano attorno alla gestione dell’igiene ambientale, come i servizi di pulizia ordinaria e straordinaria. Ma il mercato italiano dell’ospitalità è sempre più sensibile a delegare a terzi anche le mansioni legate al camerierato ai piani, al facchinaggio, al portierato e al servizio bar e colazioni.
D. E le ragioni di tale crescente successo?
R. Come dicevamo, è soprattutto una questione di razionalizzazione dei costi: l’outsourcing consente agli hotel una maggiore flessibilità, permettendo loro di aumentare o diminuire l’organico in base alle proprie esigenze, nonché di snellire la struttura organizzativa, che diventa più agile e funzionale ai cambiamenti. Di trasformare, in altre parole, alcune voci di costi fissi in costi variabili, con tutti i benefici che ne conseguono.
D. Un modo per essere più competitivi, insomma.
R. È sicuramente una strategia vincente: avvalersi di una piattaforma di fornitura esterna può davvero rivelarsi la chiave di volta per raggiungere in tempi brevi alti profitti, senza dover provvedere in proprio alla creazione di infrastrutture gestionali e alla ricerca del personale. La fornitura di un servizio di livello adeguato, realizzato da specialisti qualificati, implica tra l’altro minori problemi nella gestione del personale, sia dal punto di vista contrattuale-sindacale sia da quello della formazione e dell’addestramento.
D. Nel vostro caso, come garantite la qualità professionale delle risorse che mettete a disposizione degli hotel?
R. Il nostro è un gruppo che si avvale di collaboratori formati attraverso i corsi della fondazione Enaip (Ente nazionale Acli istruzione professionale) della Lombardia, che danno serie garanzie di professionalità in materia di qualità e tecnica alberghiera. Un accordo, quello con l’Enaip, che a breve estenderemo anche sul resto del territorio nazionale e che ci ha già permesso di mettere, per esempio, in piedi un corso per cameriere di sei settimane, tenuto da esperti del settore, senza nessuna ricaduta di tipo economico sugli alberghi nostri partner. L’ospitalità, come tutti i settori produttivi, non è infatti un mondo statico ma un universo in continua evoluzione, di cui occorre riuscire a tenere il passo. Anche in comparti apparentemente più legati a mansioni tradizionali, come quello ai piani. È così, per fare solo un esempio, che noi abbiamo sviluppato un nuovo strumento, completamente informatizzato, di gestione dei magazzini e delle camere, che facilita enormemente il controllo e l’ottimizzazione del lavoro del personale addetto alle pulizie, fornendo, in tempo reale, tutte le informazioni e i dati necessari.

Identikit di Ho group

Nuovo brand dell´impresa di outsourcing Euroservice, con sede a Bergamo ma operativa in tutta Italia, Ho group è specializzato nel rifacimento camere, nel facchinaggio, nelle attività di plonge, nel servizio colazioni, nella bar reception e nella gestione dei magazzini in tempo reale. Il gruppo, inoltre, è in grado di realizzare indagini di fattibilità sui progetti di esternalizzazione, grazie alla collaborazione con uno studio legale specializzato, e assicura anche i servizi di lavanderia, nonché la fornitura di prodotti cortesia, grazie alla propria nuova linea Ho. «In generale abbiamo la possibilità di offrire servizi di outsourcing per qualsiasi mansione», aggiunge François Attardo. «E in tutte le circostanze il nostro obiettivo è quello di fornire un servizio di eccellenza: così, per esempio, nell´ambito dell´igiene ambientale siamo molti attenti nella scelta e nell´utilizzo di strumenti e attrezzature salubri e adatti a non deteriorare gli arredi. La pianificazione del nostro lavoro affronta, poi, anche operazioni periodiche che non necessitano di essere svolte quotidianamente, mentre i compiti di supervisione implicano una precisa calendarizzazione delle mansioni; alcune con cadenza settimanale, altre semestrale o annuale».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati