Job In Tourism > News > F&B > Il milanese Nottingham Forest si conferma ai vertici del bartending mondiale

Il milanese Nottingham Forest si conferma ai vertici del bartending mondiale

Di Carmine Lamorte, 29 gennaio 2015

Si mantiene saldamente nella top 25 dei migliori bar al mondo il Nottingham Forest di Milano: unico indirizzo italiano in classifica, il locale meneghino di Viale Piave ha infatti conquistato, l’anno scorso, una più che onorevole quindicesima posizione nella prestigiosa lista dei World’s best bars realizzata dalla testata britannica Drinks International, consultando un panel composto da ben 334 esperti di settore. Il Nottingham Forest, d’altronde, è da anni ai vertici dell’arte delle miscelazione, tanto che proprio qui si può dire sia stata lanciata in Italia la moderna mixology e la molecular drink experience da un vero guru del bartending come Dario Comini.
Parla però solo inglese il podio della competizione, con il londinese Artesian bar, guidato dal bar manager di origini ceche, Alex Kratena, che si conferma per il terzo anno consecutivo ai vertici della top 25, grazie anche una lista di cocktail che cambia ogni anno. Al posto d’onore il Dead Rabbit di New York, il cui nome deriva da una nota gang della Grande mela e nel cui locale si possono trovare ottime birre artigianali, nonché whisky irlandesi e punches. Medaglia di bronzo, infine, per un altro indirizzo londinese, il Nightjar, che ha ospitato la cerimonia di premiazione dei World’s best bars e che si distingue soprattutto per la musica dal vivo e per i suoi cocktail artigianali.

*Barman professionista e titolare della società di consulenza Cl Professional

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati