Job In Tourism > News > F&B > Barlady quasi per caso

Barlady quasi per caso

Di Massimiliano Sarti, 30 gennaio 2009

Passione, umiltà e capacità di ascoltare. Sono queste le doti principali che un bartender dovrebbe possedere secondo Lucia Milone, bartender e responsabile di sala del ristorante lounge bar Scimilis di Bari, nonché trionfatrice dell’ultima edizione di Lady drink: il concorso tenutosi a Milano lo scorso 20 ottobre e dedicato al bere miscelato declinato al femminile.
«La mia è una passione nata quasi per caso», racconta Milone. «Durante il mio periodo universitario cominciai, infatti, a lavorare in alcuni locali come cameriera per mantenermi agli studi. Ben presto mi sorpresi però a osservare i miei colleghi dietro al bancone del bar: mi piaceva il loro modo di muoversi, la loro capacità di conquistare i clienti tramite la progressiva scoperta dei gusti in fatto di drink e cocktail di ogniuno. Capii allora quale fosse la mia vocazione e cominciai ad avvicinarmi al mondo del bere miscelato. Così, grazie anche all’incontro con una serie di maestri d’eccezione, mi impegnai a studiare le basi e le nozioni fondamentali di questo mestiere».
Per la barlady Milone, infatti, la formazione è un aspetto essenziale della professione: «È questo un mestiere dove non ci si può improvvisare, anche se, purtroppo, sono molte le persone che lo sottovalutano e s’inventano barman senza conoscere le basi dell’arte della miscelazione. Spesso, per esempio, si viene attirati dal carisma e dal fascino dei barman flair, senza riuscire a comprendere fino in fondo che, dietro alle spettacolari evoluzioni delle bottiglie lanciate in aria, c’è soprattutto una profonda conoscenza della tecnica e degli ingredienti».
Lady drink 2008 e formatrice didattica Aibes, Lucia Milone avverte le responsabilità che il suo ruolo nell’associazione e il fresco titolo conquistato lo scorso ottobre comportano: «Credo di essere diventata, in effetti, un punto di riferimento della categoria a livello regionale. Sono molti, infatti, i soci della mia sezione Aibes o gli aspiranti barman che ora si rivolgono a me per chiedere consigli sui prodotti, sulle tecniche o sul percorso migliore per diventare barman. In quest’ultimo caso non mi stanco mai di ripetere che l’unica possibilità di ricevere una formazione adeguata è quella di rivolgersi a dei professionisti, altrimenti si corre verso l’insuccesso e la frustrazione».
Milone è inoltre una delle capofila di un mondo, quello delle donne bartender, che si sta sempre più espandendo. «La nostra professione è ancora generalmente considerata un mestiere più adatto agli uomini che alle donne», spiega la barlady di Bari. «Tuttavia, il segreto di un barman di successo consiste soprattutto nella sua capacità di ascoltare i propri clienti, di scoprirne i segreti e di conquistarli con un drink tagliato su misura delle loro esigenze. E, in questo, credo che noi donne possediamo una marcia in più rispetto a molti uomini».
Verso la riscoperta della tradizione rivisitata in chiave moderna sembra invece andare l’attuale evoluzione della professione: un trend, quest’ultimo, valido per tutti, barman o barlady che siano. «Almeno, questo è quanto sta accadendo da noi», conclude Milone. «La tendenza attuale, in particolare, è quella di proporre varianti di drink appartenenti alla nostra storia passata. Così, per esempio, in occasione di Lady drink 2008, io ho presentato una mia variazione sul tema del Whiskey sour, alla cui base di whiskey e succo di limone ho aggiunto, oltre al Prosecco previsto dal regolamento della mia categoria, dello sciroppo d’agave (al posto di quello di zucchero), della menta e del Drambuie, un liquore al miele di origine scozzese che si sposa molto bene con il whiskey. Ma la vera novità è forse rappresentata dagli stessi clienti, che oggi desiderano approfondire maggiormente la propria conoscenza di cosa stiano bevendo. Oltre a seguire le nuove tendenze, occorre perciò soprattutto saper spiegare loro nei dettagli il contenuto dei drink, nonché i modi e i momenti migliori per gustarli».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati