Job In Tourism > News > Travel industry > Sharm el Sheikh vuol diventare uno dei polmoni della terra

Sharm el Sheikh vuol diventare uno dei polmoni della terra

Di Giorgio Bini, 16 gennaio 2009

L’Egitto fa un passo in avanti nel cammino verso un turismo sostenibile con l’adesione di Sharm el Sheikh, la nota località sul Mar Rosso, al progetto Tourism earth lung. Il paese nordafricano è diventato, infatti, la seconda destinazione al mondo a prendere parte a tale programma, anticipato, in ordine di adesione, solo dallo stato promotore dell’iniziativa: lo Sri Lanka. Ad annunciarlo, il ministro del turismo egiziano in persona, Zoheir Garranah, in occasione dell’apertura della conferenza della regione mediterranea e mediorientale dal titolo «Turismo: una risposta alle turbolenze economiche e ai cambiamenti climatici», organizzata grazie al sostegno dell’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto) e tenutasi recentemente proprio a Sharm: «Seguendo l’iniziativa dello Sri Lanka, siamo felici di entrare a far parte della Comunità dei polmoni della terra (l’Earth lung community) e di impegnarci a rendere Sharm el Sheikh un luogo in cui la salubrità dell’ambiente naturale compensi le emissioni di Co2».
Il progetto si propone, in particolare, di minimizzare l’impatto ambientale delle emissioni nocive provocate dal riscaldamento globale nei prossimi dieci anni ed è stato presentato nel 2007 durante la seconda conferenza mondiale su «Cambiamenti climatici e turismo»: il convegno svoltosi a Davos, in Svizzera, organizzato dalla stessa Unwto, in collaborazione con il programma delle Nazioni unite per l’ambiente e l’Organizzazione meteorologica mondiale, nonché con il sostegno del Forum economico mondiale e del governo svizzero.
Le strategie alla base di Tourism earth lung mirano, tra gli altri obiettivi, a ridurre l’utilizzo dell’energia, tramite una serie di iniziative volte a ottimizzarne il consumo, ad aumentare il livello di sfruttamento delle fonti alternative rinnovabili e a ridurre la quantità delle emissioni. Al fine di promuovere un approccio integrato al problema, sono così attualmente allo studio innovativi meccanismi di mercato, tra cui una serie d’incentivi, iniziative volontarie e contributi fiscali, intesi a favorire i soggetti capaci di attuare comportamenti virtuosi.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati