Job In Tourism > News > Professioni > Un premio all’eccellenza

Un premio all’eccellenza

Ciro Verrocchi nominato General manager Italia dell'anno durante l'assemblea Ehma di Sanremo

Ciro Verrocchi nominato General manager Italia dell'anno durante l'assemblea Ehma di Sanremo

Di Marco Bosco, 12 novembre 2015

Un riconoscimento a una lunga esperienza internazionale, a cui si aggiunge una professionalità elevatissima, nonché la capacità di coniugare tradizione e innovazione nel cuore della Capitale e la volontà di mettere in rete le realtà produttive e ricettive dell’area storica. È con questa motivazione che la giuria del premio Manager italiano dell’anno della European hotel managers association (Ehma) ha deciso di premiare il direttore generale dell’hotel InterContinental De La Ville di Roma, nonché amministratore delegato di Ihg Italia, Ciro Verrocchi.
Il titolo, giunto ormai alla sua quarta edizione, viene tradizionalmente assegnato al direttore che, nell’ultimo anno, ha saputo conquistare risultati di eccellenza in campi come la gestione complessiva dell’attività, le performance economico-finanziarie, la crescita e la motivazione del personale, la capacità di innovare e di applicare strumenti e risorse inedite nella conduzione dei vari reparti dell’hôtellerie, nonché lo sviluppo di legami sinergici con il territorio in cui è inserita la propria struttura.
Verrocchi è stato quindi individuato quale General manager italiano dell’anno, oltre che per la sua prestigiosa carriera, che l’ha visto ricoprire il ruolo di direttore generale in compagnie internazionali quali Starwood Hotels & Resorts e la stessa Ihg, anche per la promozione di una serie di progetti innovativi volti al miglioramento dell’efficienza e della produttività delle strutture dove ha operato.
Il suo apporto è stato riconosciuto fondamentale per il coinvolgimento dell’InterContinental De La Ville in una serie di progetti di sostenibilità ambientale, nonché in varie iniziative formative testimoniate anche dall’investimento di una percentuale dei ricavi in attività di training per il personale. Non solo: Verrocchi è anche impegnato attivamente nella promozione di progetti culturali grazie al suo ruolo di presidente dell’Associazione via Sistina e via Crispi, volta al rilancio artistico e commerciale delle due strade.
Il riconoscimento, che prevede la consegna di un certificato e di una targa ad hoc, nonché la nomina del vincitore a candidato italiano al titolo europeo di Hotel manager of the year Ehma, è stato conferito dal delegato nazionale, Ezio Indiani, in occasione della cena di gala al Royal Hotel di Sanremo: momento conclusivo della riunione autunnale dell’Italian chapter svoltasi nella medesima località ligure tra il 23 e il 25 ottobre scorsi.
Ad assegnare il premio un panel di giurati di prestigio, composto tra gli altri dall’editore di Job in Tourism, Antonio Caneva, dal direttore operativo dell’Istituto nazionale ricerche turistiche (Isnart), Flavia Coccia, e dall’esperto di comunicazione istituzionale e cerimoniale, già consulente in materia presso la Presidenza della Repubblica, Michele D’Andrea.
Un compito, quello della giuria, che si è peraltro rivelato davvero difficile, tanto che la decisione finale è stata presa solamente a maggioranza. Merito dell’assoluta qualità di tutte le candidature al titolo di General manager dell’anno. Oltre al vincitore, le nomination comprendevano, infatti, anche il direttore generale del Grand Hotel Imperiale di Moltrasio, Silvestro De Bolfo, il general manager del Novotel Genova City, Cinzia Montelli, e il general manager del Pullman Timi Ama Sardegna, Patrick Recasens.

Un anno di riconoscimenti per l’InterContinental
De La Ville di Roma

Il prestigioso titolo Manager italiano dell’anno Ehma non è l’unico premio che ha visto quest’anno protagonista l’InterContinental De La Ville di Roma. La struttura capitolina si è infatti recentemente aggiudicata anche il riconoscimento quale migliore Ihg Academy in Europa: il premio dedicato alle istituzioni interne al gruppo, impegnate a formare dei professionisti capaci e competenti, in grado di cogliere le opportunità di crescita garantite da una compagnia internazionale come la stessa Ihg.
Il percorso formativo della academy targata InterContinental De La Ville, la prima in Italia, prevede in particolare un periodo di aula seguito da sei mesi di stage, durante i quali i migliori studenti hanno l’opportunità di sperimentare un internship presso la stessa struttura capitolina e da lì eventualmente iniziare una carriera internazionale. Il corpo docente è costituito prevalentemente da professionisti, con i manager e i capi reparto Ihg che portano in aula la propria esperienza quotidiana.

Ezio Indiani confermato al vertice dell’Italian chapter. Al suo fianco, Francesco Brunetti

La riunione Ehma di Sanremo è stata anche l’occasione per il rinnovo dei ruoli apicali dell’associazione, in vista del triennio 2016-2018: l’assemblea ha quindi deciso la riconferma del general manager del Principe di Savoia di Milano, Ezio Indiani, alla carica di delegato nazionale, mentre a ricoprire il ruolo di deputy, a partire da aprile 2016, sarà il general manager del The Westin Palace e Milan area managing director di Starwood Hotels and Resorts, Francesco Brunetti.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati