Job In Tourism > News > Prodotti > Tutta la forza del marketing olfattivo

Tutta la forza del marketing olfattivo

La Rockefeller University di New York ha scoperto che in media siamo in grado di ricordare il 35% di quello che annusiamo, rispetto al solo 5% di ciò che vediamo

La Rockefeller University di New York ha scoperto che in media siamo in grado di ricordare il 35% di quello c

Di Job in Tourism, 16 luglio 2018

Un’essenza di eucalipto per distendere la mente del cliente durante un trattamento nel centro benessere; una semplice fragranza di pulito per le lenzuola di una camera d’hotel appena riassettata. Bastano pochi, sapienti tocchi di profumo per rendere un soggiorno in albergo indimenticabile nel vero senso della parola. «Uno dei primi sensi a svilupparsi nel nostro organismo è infatti proprio l’olfatto», racconta Maurizio Allegrini, titolare dell’omonima compagnia specializzata in detergenti e profumazioni professionali. «È un modo istintivo di proiettarci e relazionarci con il mondo esterno, che ci permette di percepire emozioni e sensazioni. Il sistema olfattivo, d’altronde, è direttamente collegato con l’ippocampo, ossia con la struttura generale che gestisce la memoria, nonché con le funzioni cerebrali che governano le emozioni. È questo il motivo per cui alcuni profumi ci attirano e altri ci respingono, contribuendo di conseguenza a determinare il nostro comportamento e i nostri ricordi».

Domanda. Cosa ha che fare però tutto ciò con l’esperienza di soggiorno in hotel?
Risposta. Una recente indagine della società di consulenza americana Scent Marketing Institute ha rivelato come gli odori siano in grado di influenzarci a partire dai livelli più profondi del nostro inconscio. I risultati di questo vero e proprio esperimento sociale, condotto su un panel di consumatori Usa, sono per certi versi sorprendenti. Da una parte, infatti, non appare strano che profumi come quelli della lavanda, della vaniglia e della camomilla siano stati associati a un senso di rilassatezza e tranquillità. Ma certamente più interessante è stato scoprire che la semplice percezione di una fragranza di mela abbia condotto i protagonisti del test a figurarsi di trovarsi in una stanza più ampia di quella in cui effettivamente erano.

D. Davvero interessante. Sono stati effettuati altri studi sul tema?
R. Certamente. Una ricerca della Rockefeller University di New York ha scoperto che in media siamo in grado di ricordare il 35% di quello che annusiamo, rispetto al solo 5% di ciò che vediamo, al 2% di ciò che sentiamo e all’1% di quello che tocchiamo. Si tratta di dati incontrovertibili, che dimostrano come nessun altro senso rimanga così impresso nella mente. Non a caso peraltro si parla di memoria olfattiva, in riferimento a ricordi a lungo termine, più precisi e attendibili di quelli coscienti. E sempre la Rockefeller University sostiene che l’uomo è in grado di preservare ben l’80% di un ricordo olfattivo, trascorso un anno dalla percezione di un determinato odore.

D. Come cambiare perciò la profumazione, in rapporto agli ambienti in cui deve essere diffusa?
R. Seguendo le regole del marketing olfattivo: una disciplina specifica, che studia come le fragranze siano in grado di modificare il nostro umore, rendendoci per esempio più disponibili all’acquisto. A seconda delle circostanze, e degli obiettivi, un profumo può infatti tranquillizzare, incuriosire o far sentire a casa il consumatore: tutti modi per trattenerlo il più a lungo possibile in un determinato luogo.

D. Quali infine i consigli per diffondere al meglio i profumi?
R. Occorre naturalmente scegliere il sistema più adatto a ogni singola circostanza. Se per esempio intendiamo dare un tocco di eleganza a una suite di un albergo, senza rendere stucchevole l’atmosfera, sarebbe meglio optare per una fragranza a rilascio graduale. L’ambiente potrà così essere profumato attraverso i cosiddetti midollini: quella sorta di bastoncini che si posizionano nel flacone di vetro contenente la fragranza. In linea generale, in ogni caso, bisogna valutare ogni volta tipologia e dimensioni degli spazi. È così che, nel caso di un ascensore, il nostro consiglio è quello di affidarsi a un erogatore automatico opportunatamente collocato, che profumi a tempi alterni una struttura per definizione molto frequentata. Se invece dobbiamo coprire grandi ambienti, allora raccomandiamo un diffusore professionale completamente personalizzabile che, secondo i ritmi e le modalità di nebulizzazione preferite, rilascerà la fragranza in maniera controllata in tutto lo spazio.

Allegrini Emozioni Italiane rinnova il concetto di ospitalitá con la linea Big Space
www.allegriniemozioniitaliane.comwww.allegrini.com

Da Allegrini, una nuova collezione interamente dedicata alla profumazione di grandi ambienti: la linea Big Space, composta da sei miscele di oli essenziali ed essenze pregiate che avvolgono spazi ampi fino a 200 metri quadrati, permettendone la perfetta copertura.
Grazie al diffusore professionale, dal design essenziale e moderno, ognuna delle sei fragranze regala infatti un’atmosfera unica a qualsiasi ambiente, nebulizzando nell’aria micro-particelle di profumo sotto forma di vapore quasi impercettibile. Ideale anche per impianti di condizionamento, è sufficiente versare il contenuto del flacone nell’apposito contenitore situato all’interno del diffusore, impostare i consumi e richiudere prima dell’attivazione.
Regolabile e personalizzabile sulla base di qualsiasi esigenza, il diffusore professionale eroga le essenze Allegrini Emozioni Italiane nelle quantità e nei tempi desiderati, rendendo accoglienti hall, aree comuni, centri benessere & spa, palestre, sale meeting e location di eventi.
Una tecnologia semplice e funzionale accompagna, quindi, una selezione di fragranze di qualità. In questo modo gli ospiti saranno guidati in percorsi sensoriali e olfattivi che li condurranno nel mondo dei ricordi e delle emozioni. In un viaggio aromaterapico, in altre parole, in grado di risvegliare le loro sensazioni passate e di portarli a familiarizzare con gli ambienti dell’hotel, trattenendoli più a lungo in-house e invogliandoli a tornare, per rivivere le stesse emozioni.

La collezione Big Space è parte integrante delle linee Allegrini Emozioni Italiane, che l’azienda Allegrini mette a disposizione delle strutture ricettive per soddisfare ogni loro esigenza di marketing olfattivo:

Linea Spray
Un’ampia gamma di fragranze vestite da un’accattivante bombola spray. Utilizzata con il pratico dispenser a erogazione automatica, è ideale per contrastare definitivamente i cattivi odori di bagni, cucine, palestre e piscine.

Linea No Gas
Una selezione di fragranze pronte per essere nebulizzate nell’ambiente, grazie all’impugnatura ergonomica della pompetta. Indicato anche per tessuti, tendaggi, tappeti e spugne.

Linea Lento Rilascio
La massima concentrazione di profumo a rilascio graduale nell’ambiente. Cuore di midollini in rattan ed eleganti flaconi in vetro completano le fragranze, che si trasformano in un immancabile complemento d’arredo.

Linea Mini
Il profumo prêt-à-porter. La versione pocket della Linea No Gas è ideale come souvenir da regalare al cliente per coronare il proprio soggiorno in hotel, per portare sempre con sé l’emozione di quel momento.

Linea Big Space
Una gamma di fragranze con una speciale formulazione, che consente di coprire uniformemente grandi ambienti fino a oltre 200 metri quadrati, come hall, aree comuni, centri benessere & spa, sale meeting e location di eventi. Da utilizzare con il diffusore professionale. Per hotel che sposano un nuovo concetto di ospitalità.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati