Job In Tourism > News > News > Notizie in pillole – 02/04/2004

Notizie in pillole – 02/04/2004

Di Job in Tourism, 2 aprile 2004

Ad Aldo Grassi il premio Excellent 2004
Il Premio Excellent 2004, promosso dal mensile Master & Meeting, è stato assegnato ad Aldo Grassi, nel corso di una cerimonia al Four Seasons di Milano. Considerato un Oscar per il settore del turismo d’affari, questo riconoscimento attribuito da una prestigiosa giuria, e giunto alla nona edizione, segnala i più brillanti manager del mondo turistico-alberghiero. Aldo Grassi è presidente di Concerto fine italian hotels, che dispone di cinque strutture in Toscana (Villa La Vedetta, Grand Hotel Minerva, Hotel Londra a Firenze, Villa Roma Imperiale e Hotel Il Negresco a Forte dei Marmi), e una a Roma (Ambra Palace Hotel). Dopo una lunga esperienza nel campo dell’industria alimentare, Grassi entrò nel settore alberghiero nel 1992, acquistando i primi due hotel a Firenze; nel 1999 è nato il gruppo Concerto, la cui filosofia dell’ospitalità è improntata a uno spirito molto friendly, creando servizi diversificati per diverse tipologie di clientela, e valorizzando con particolare cura l’aspetto della ristorazione.

Viaggio in treno più hotel
Novità nell’offerta turistica delle Ferrovie tedesche che propongono oltre ai viaggi in treno anche la possibilità di prenotare l’hotel nelle più importanti città europee, scegliendo la città di destinazione sul catalogo “Città europee” del tour operator svizzero Railtour Suisse, che contiene la descrizione degli hotel, tutti nelle vicinanze delle stazioni di arrivo, informazioni sul viaggio, prezzi, orari e costi del supplementi. I cataloghi sono visibili dal 1° aprile sul sito www.dbitalia.it al link “pacchetti turistici”.

A Genova l’arte di Rubens
Dal 20 marzo è aperta al Palazzo Ducale di Genova la mostra “L’età di Rubens: dimore, committenti e collezionisti genovesi”, organizzata nell’ambito delle manifestazioni per Genova 2004, capitale europea della cultura. Un’occasione straordinaria per ammirare i capolavori che le grandi famiglie genovesi acquistarono nel Seicento per le sale dei propri palazzi, fino a costituire vere e proprie collezioni. Con la città il grande pittore fiammingo ebbe un rapporto speciale, documentato nel volume I palazzi di Genova. Nella mostra, che resterà aperta fino all’11 luglio, sono esposti dipinti, arazzi e argenti straordinari da parata provenienti da musei di tutto il mondo. Di grande interesse la sezione dedicata alle quadrerie Doria (tra l’altro Rubens ritrasse Gio. Carlo Doria a cavallo), Balbi (con la spettacolare Morte di Argo rubensiana) e Spinola. I biglietti per la splendida esposizione si possono acquistare on line all’indirizzo www.palazzoducale.genova.it/Rubens

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati