Job In Tourism > News > News > Marbella-Roma: sapori incrociati

Marbella-Roma: sapori incrociati

Di Barbara Brunati, 30 aprile 2004

Sta per prendere il via l’iniziativa di scambio gastronomico e culturale organizzata da Justo Sanchez e da Palmiro Noschese di Sol Melià, entrambi entusiasti sostenitori della promozione incrociata.
La settimana di andata si svolgerà dal 26 aprile al 2 maggio presso il resort marittimo di Marbella e vedrà impegnata per prima la brigata italiana, capitanata da Massimiliano Ferraiuolo e Pasquale Lobello che, con la collaborazione dei colleghi romani e spagnoli, porteranno sulle tavole del Gran Meliá Don Pepe una vasta selezione di piatti della tradizione italiana arricchiti dal tocco personale dell’affiatato duo di chef campani.
Uguale affiatamento e spirito di squadra animeranno la brigata guidata da Pedro Hernández durante la settimana di ritorno, che si terrà dal 22 al 29 maggio presso il Sol Meliá Roma Aurelia Antica di Roma.
“Il trionfo della buona cucina – spiega Palmiro Noschese – accompagnerà il saluto alla stagione calda nel corso della Festa dell’estate, il prossimo 27 maggio”. L’edizione 2004, spiega il direttore, sarà fra l’altro preceduta da un workshop al quale parteciperanno i dirigenti delle 17 migliori strutture della Sol Meliá. “Anche se, di fatto, all’estate mancherebbe qualche settimana – prosegue Noschese – abbiamo deciso di aprirle i battenti un po’ prima. L’occasione della settimana gastronomica spagnola mi è sembrata ottima, poiché rappresenta un evento eccezionale e fortemente unificante: lo scambio, infatti, non si limita alle ricette o ai trucchi del mestiere di chef, ma coinvolge le risorse umane delle due aziende che, seppur distanti dal punto di vista geografico, si ritrovano unite sotto l’unico marchio di Sol Meliá e per l’unico scopo di rendere un servizio a chi, ogni giorno, ci permette di migliorare nel nostro lavoro: parlo, naturalmente, della clientela. Per dimostrare quanto questo legame sia importante, il signor Sanchez e io abbiamo pensato di dedicare due serate a invitati e inviti speciali: la prima sarà riservata ai rappresentanti dei Top key account, ovvero delle aziende e partner con cui gli hotel da noi guidati detengono i migliori rapporti commerciali, mentre la seconda avrà come protagonista la stampa. Ovviamente, questo programma è stato realizzato grazie agli sforzi congiunti di tutti; ringraziamo perciò la divisione food and beverage e la direzione Europa, che hanno sostenuto la nostra iniziativa dimostrandoci fiducia e lasciandoci ampio margine d’autonomia nel gestire l’organizzazione delle due settimane. Grazie anche ad Alitalia, nostro sponsor e fornitore di tutti i servizi relativi al trasporto del personale e delle attrezzature nel corso delle trasferte. Infine, importantissimi sono i collaboratori che ogni giorno, con il loro lavoro, rendono lustro e onore alla struttura in cui operano. A loro va tutta la nostra gratitudine per l’impegno dimostrato. Con loro andremo molto lontano”.
Il Don Pepe è la prima tappa e il primo obiettivo di un progetto che punta a organizzare scambi culinari e culturali con il resto del mondo. Per la prossima iniziativa si pensa a una meta oltre oceano, nel colorato e fantasioso Messico. I primi passi sono già stati mossi: il Meliá Roma Aurelia Antica sarà presente con un piccolo stand all’interno dello spazio promozionale “Una finestra sul Messico”, che accompagna dal 13 aprile al 18 luglio la mostra “I Tesori degli Aztechi” a Palazzo Ruspoli. Dal 21 al 28 giugno, inoltre, presso lo stesso hotel romano, Palmiro Noschese ha già organizzato un interessante anticipo di quel che rappresenterà lo scambio gastronomico-culturale tra Italia e Messico: una nuova settimana gastronomica all’insegna di sapori esotici

La ricetta

Strudel ai frutti esotici con insalata di agrumi e salsa al mandarino

Ingredienti
Frutta esotica (ananas, papaia, mango, banana); zucchero gr 100; burro gr 50; 3 fogli di pasta strudel

Per l’insalata d’agrumi:
1 pompelmo, 1 arancia, scorze di agrumi canditi per guarnire

Per la salsa al mandarino (per 4 persone)
Succo di mandarino gr 500; zucchero gr 250; glucosio gr 250

Preparazione
(tempo 40 minuti circa)
Far sciogliere a caramello lo zucchero in una padella antiaderente, aggiungere il burro a pezzetti e la frutta a dadolini; lasciar cuocere qualche minuto. Bagnare con un po’ di succo di limone e cuocere ancora per 2 minuti circa. Togliere dal fuoco e sgocciolare. Prendere tre fogli di pasta strudel, pennellare di burro ogni foglio e unirli l’uno sopra l’altro, mettere al centro la frutta precedentemente spadellata e chiudere la pasta mettendo la cintura nella parte sottostante. Pennellare di burro anche tutto l’esterno. Cuocere sul fuoco in una padella antiaderente fino a colorazione (tempo 2 minuti ca.)

Insalata d’agrumi
In un pentolino bollire per qualche istante 20 grammi di zucchero con 2 cl di acqua e lasciar raffreddare. Pelare gli agrumi asportando tutta la parte bianca e, con l’aiuto di un coltellino, estrarre delicatamente gli spicchi privi della pellicina che ricopre la polpa di frutta, mettendoli man mano in un’insalatiera. Condire con 30 gr di sciroppo di zucchero preparato in precedenza. Disporre lo strudel sul piatto e accompagnare con l’insalata di agrumi. Guarnire con le scorze candite e salsare con salsa al mandarino.

Salsa al mandarino
Portare tutto a temperatura 121° mescolando. Raffreddare e servire.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati