Job In Tourism > News > News > Le istituzioni studiano un nuovo piano per il turismo

Le istituzioni studiano un nuovo piano per il turismo

Di Marco Bosco, 29 giugno 2012

Ci risiamo: il governo prova a rimettere mano alla materia turismo. Il ministro competente, Piero Gnudi, ha infatti recentemente presentato al presidente del consiglio, Mario Monti, il progetto per un piano strategico di rilancio dell’industria dei viaggi e dell’ospitalità, elaborato di concerto con le regioni e con il supporto del Boston Consulting Group. La notizia, per la verità, era nell’aria, è già aveva scatenato le polemiche delle associazioni di categoria che, memori del trattamento ricevuto dal predecessore di Gnudi allo stesso dicastero, Michela Vittoria Brambilla, avevano lanciato alti i propri strali, temendo di rimanere ancora una volta tagliate fuori dal tavolo di discussione. Ma il nuovo piano, assicura il ministero in una nota, sarà frutto di un lavoro collegiale, che coinvolgerà anche gli operatori di settore. Il progetto, la cui versione definitiva dovrebbe essere pronta per il prossimo autunno, in tempo per la Conferenza nazionale del turismo, mirerebbe, in particolare, a sviluppare una strategia unitaria per il comparto che, senza ledere i diritti costituzionali riservati alle regioni, sia tuttavia in grado di cogliere le opportunità di sviluppo economico e occupazionale offerte dal settore. Speriamo che sia veramente la volta buona.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati