Job In Tourism > News > News > I nuovi timonieri d’oro

I nuovi timonieri d’oro

Di Antonio Caneva, 22 dicembre 2003

Genova nel 2004 sarà la capitale europea della cultura e la città si sta preparando, sviluppando programmi di grande interesse. In questa ottica si è tenuto nel capoluogo ligure, nell’elegante scenario dello storico hotel Savoia, l’incontro dell’International association “Golden helmsmen of tourism” nel corso del quale la presidente internazionale, Jone Bernabei, ha conferito la cooptazione nell’Associazione ad alcune persone che si sono distinte per la loro attività a favore del turismo. Per primo non poteva mancare il sindaco di Genova, Giuseppe Pericu, particolarmente attivo nel rilancio della città; in sua vece ha ritirato la pregevole scultura, raffigurante un timone, l’assessore al traffico e mobilità urbana di Genova, Arcangelo Merella, anch’egli premiato. La consegna degli attestati si è svolta nel salone principale dell’albergo, in un’atmosfera ricca di umori dei tempi in cui i battelli partivano da Genova per destinazioni lontane, trasportando viaggiatori, assistiti da cameriere e valletti. I tempi sono cambiati ma l’albergo, grazie anche agli importanti lavori effettuati dall’attuale proprietà, ha riacquistato un sapore che solo la patina del tempo può dare.
L’International association golden helmsmen of tourism definisce il proprio scopo: sostenere e promuovere l’amicizia come comunicazione internazionale fra i soci e nella stampa turistica tramite incontri aperti anche a terzi al di fuori di ogni tendenza politica, sociale, religiosa o razziale; offrire l’opportunità di estendere la conoscenza tecnica a livello internazionale e mondiale di problemi inrenti il turismo e tramite interscambi far conoscere le proprie attività e disponibilità; servire quindi da legame tra i soci nelle loro attività operative.
L’Associazione nasce nel 1986 per riunire in una a livello internazionale gli insigniti con il Timone d’oro assegnato a 1.859 professionisti esperti del turismo di 82 differenti nazioni: imprenditori turistici o alberghieri, titolari di agenzie di viaggi, operatori turistici, giornalisti, dirigenti particolarmente distintisi nell’attività turistica e, in generale, nelle manifestazioni e attività inerenti al turismo.

Il codice etico dei soci
– i soci devono tenere una condotta professionale in qualsiasi circostanza
– i soci devono rispettare la reputazione professionale degli altri soci
– i soci devono adoperarsi affinché si mantenga nel pubblico la consapevoloezza che tutti gli incarichi e che tutti i progetti sono trattati in modo equo e imparziale
– i soci devono impegnarsi al fine di mantenere e migliorare gli standard professionali nonché essere disponibili ad assistere le loro associazioni a tal fine
– i soci devono rispettare la riservatezza dei rapporti con altri soci dell’associazione
– i soci devono accettare solo quei progetti o quegli incarichi che sono ingrado di svolgere con professionalità e competenza
– i soci non devono accettare progetti o incarichi che prevedano un conflitto d’interessi
– i soci non devono essere impegnati in alcuna pratica che violi la legge

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati