Job In Tourism > News > News > L’altra metà dell’ospitalità

L’altra metà dell’ospitalità

Di Massimiliano Ferrara, 15 gennaio 2010

Un omaggio all’arte del management declinata al femminile. È quello che stila il vicedirettore e room division manager dello Starhotels Rosa di Milano, Massimiliano Ferrara: un sincero riconoscimento alla capacità delle donne di scalare i vertici di imprese e società alberghiere, un tempo, qui come in altri comparti, riservato appannaggio di figure esclusivamente maschili. Ma anche un ammirato elogio della abilità delle donne manager nel conservare il delicato equilibrio del proprio work-life balance.
E proprio a proposito di quest’ultimo tema, sempre molto delicato, se qualcuna, tra le nostre lettrici, intendesse confermare o smentire tale equilibrio, o semplicemente condividere la propria esperienza di donna manager, può scrivere all’indirizzo mail della nostra redazione (redazione@jobintourismeditore.it), che sarà ben lieta di pubblicare i contributi più interessanti

Dopo il grande boom economico e il conseguente grande sviluppo industriale, culturale e sociale, Milano oggi può vantare un altro invidiabile risultato: quello di essere diventata una città al femminile. La grande ascesa delle donne, con il loro carisma, la loro costanza, il loro sapersi muovere in campi che molti anni fa venivano loro negati, ha, infatti, fatto ben aprire gli occhi alla platea maschile: povera di idee e pigra scopritrice di nuovi orizzonti e talenti. E anche il settore dell’ospitalità milanese ne è un chiaro esempio. Una volta gli uomini primeggiavano qui quasi incontrastati; oggi, invece, lo scenario è arricchito dalla presenza del fascino inconfondibile di imprenditrici e general manager signore: professioniste capaci, che sanno dettare il la senza sconvolgere gli organigrammi, al contempo lasciando spazio alla crescita di nuove leve e facendosi largo da sole, con i tempi giusti per cavalcare l’onda senza mai perdere il ritmo. Alla base di tale evoluzione, la voglia di cambiare epoca e di riscattare il proprio status: da segretarie tuttofare a responsabili in ruoli di prestigio. Il prepotente affermarsi sulla scena del business delle donne manager ha poi rivoluzionato il mondo dei servizi alberghieri, che sono stati ridisegnati proprio sulle loro esigenze: sono così nati pacchetti e tariffe dedicati specificamente alla nuova frontiera della classe manageriale declinata al femminile.
Alle donne e al loro potere potrebbero, insomma, essere oggi dedicati interi romanzi e sceneggiature, per raccontare e dare loro i giusti meriti: e non solo per i successi raggiunti, nonché per la loro capacità di prevalere in un mondo dominato dalla presenza maschile, ma anche per la loro abilità di crescere professionalmente, senza mai perdere la propria femminilità, senza mai, per esempio, dimenticarsi di essere mamme, di sapere come consolare e coccolare mariti, compagni e figli, nei momenti più intimi di una famiglia.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati