Job In Tourism > News > Professioni > La spettacolare arte del sabrage sbarca in Sicilia

La spettacolare arte del sabrage sbarca in Sicilia

Di Giorgio Bini, 18 dicembre 2009

Una serata davvero particolare, all’insegna del connubio tra arte del sabrage e del flambage. È quella che hanno vissuto i protagonisti dell’evento recentemente organizzato presso il Grand Hotel Villa Politi di Siracusa, per ufficializzare la nascita della prima delegazione siciliana dell’ambasciata per l’Italia della confraternita della Sciabola d’Oro. Un modo per diffondere la spettacolare tecnica della decapitazione della bottiglia di champagne anche in terra di Trinacria. Il primo siciliano a essere intronizzato chevaliers-sabreurs della confraternita è stato così il primo maître del Villa Politi è già socio Amira, Sergio Manenti, che potrà così ora ufficialmente accostare alle sue doti nella spettacolare arte del flambage, quelle nell’altrettanto affascinante tecnica del sabrage: «Alle Sciabole d’Oro prometto che Siracusa diventerà in breve tempo un punto cardine della loro diffusione nella nostra isola. Presto, infatti, sono sicuro che assisteremo ad altre intronizzazioni qui da noi. Perché investire sulla propria professionalità e sulla propria crescita professionale è un aspetto fondamentale di chiunque lavori nel turismo». Presente all’evento anche il delegato dell’Associazione italiana sommelier (Ais) per la provincia di Siracusa, Vincenzo Tubolino, che si è dichiarato convinto di come la collaborazione con la confraternita della Sciabola d’Oro possa dare nuovi stimoli a tutti i sommelier e soprattutto ai più giovani: «Che ben vengano, perciò, queste occasioni di confronto tra professionisti di tecniche e mestieri tanto affini».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati