Job In Tourism > News > Professioni > Il Salento protagonista del convegno nazionale Ehma

Il Salento protagonista del convegno nazionale Ehma

Di Marco Bosco, 1 luglio 2011

Le bellezze del Salento, nonché i sapori e le vivaci sonorità della tradizione pugliese. È questo lo scenario in cui si è svolta la riunione estiva del capitolo italiano della European hotel managers association (Ehma), che a oggi conta complessivamente 450 direttori generali di hotel a 4 e 5 stelle di livello internazionale, situati in 26 paesi europei differenti, per un totale di circa 350 alberghi, 90 mila camere e 70 mila dipendenti, e un giro d’affari stimato intorno ai 6 miliardi di euro. Al meeting, svoltosi recentemente presso il Risorgimento Resort e l’hotel President di Lecce, è stato invitato, tra gli altri, Mario Almondo, senior vice president Ferrari, che ha proposto un intervento sul tema «Filosofia della Ferrari come filosofia vincente legata al mercato del lusso a livello mondiale»: una riflessione che ha accostato il segmento delle auto di lusso all’hôtellerie di alto livello, nel segno comune della qualità e dell’eccellenza.
Ma il convegno è stato anche inserito in un programma ricco e articolato, capace di dare risalto al territorio salentino e alla sua offerta turistica: a conferma dell’interesse dell’Ehma verso lo sviluppo del turismo di qualità in aree come il Sud Italia, e in particolare il Salento, dalle grandi potenzialità ancora non valorizzate. L’idea dell’associazione è quella che l’hôtellerie di lusso possa affermarsi in questi territori come volano di sviluppo e di attrazione per fasce alte di mercato, sulla scia di quanto sta già facendo proprio il brand locale Vestas Hotels & Resorts, che ha ospitato il meeting nelle sue due strutture top di Lecce.
La riunione Ehma ha così dato ai soci l’opportunità di apprezzare alcune caratteristiche particolari dei luoghi salentini che affascinano i turisti: le specialità e vini tipici della zona, nonché i ritmi travolgenti della pizzica e i balli liberatori della taranta: due danze tradizionali che traggono le proprie origini dalla millenaria cultura di questa parte della penisola italiana. Nel programma era, inoltre, compresa anche la visita al patrimonio artistico e monumentale di Lecce, a quello di Otranto e all’antico borgo di pescatori di Castro Marina. Infine, agli appassionati di golf è stata pure data la possibilità di trascorrere una giornata all’Acaya Golf Club, con il suo campo 18 buche immerso nella macchia mediterranea.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati