Job In Tourism > News > News > I turisti del Nord America tornano in Italia

I turisti del Nord America tornano in Italia

Di Anna Romano, 21 gennaio 2005

Una buona notizia per l’incoming italiano. “Siamo di fronte ad alcuni indici di ripresa dei viaggi intercontinentali – ha dichiarato Judith Davis Baer, presidente della società di marketing alberghiero attiva negli Usa, Jdb Associates ltd. (Jdb) -. La vasta gamma d’interessi che riguardano i rapporti Stati Uniti-Italia comprende il turismo tra le primissime voci. Tra i due Paesi c’è un’innegabile attrazione reciproca che ha sempre portato i viaggiatori dalle sponde dell’Atlantico a quelle del Tirreno, e viceversa. La congiuntura negativa, creatasi in seguito ai drammatici eventi della scena internazionale, da qualche anno a questa parte non ha favorito i flussi di visitatori americani verso l’Europa, e il Bel Paese in particolare. Alla grande attrazione culturale che ha contribuito alla nascita del mito del genio italiano nel Nuovo Mondo, si unisce ora l’interesse da parte dei nordamericani per le singole realtà territoriali, come il Veneto o la Campania, o di prodotto come l’enogastronomia, il made in Italy o il golf. Anche l’andamento economico di questi giorni, con la leggera flessione dell’euro di fronte al dollaro, sembra destinato a incoraggiare il ritorno del turismo d’oltreoceano, così prezioso per il successo e la qualità dell’industria turistica”.
La società di marketing alberghiero Jdb Associates è stata creata nel 1978 da Judith Davis Baer, proveniente dal settore delle compagnie aeree, e ora rappresenta 200 prestigiosi hotel in Europa, Caraibi e Messico con uno staff di 34 persone e giro d’affari di oltre 15 milioni di dollari realizzato con 8 mila agenzie di viaggi nordamericane. Nel 1987 Judith Davis Baer si è praticamente innamorata dell’Italia, iniziando a rappresentare tre hotel, a Venezia, Firenze e Roma, e oggi giungendo oggi a rappresentarne 170 di altissimo livello.
L’interesse degli Stati Uniti per l’Italia è dimostrato anche dal successo incontrato da una raccolta di articoli sull’Italia del quotidiano statunitense The New York Times, pubblicata con l’introduzione di Umberto Eco.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati