Job In Tourism > News > Professioni > È a Milano l’appuntamento con i Professionisti dell’anno

È a Milano l’appuntamento con i Professionisti dell’anno

Di Marco Bosco, 17 giugno 2011

Un premio riservato ai professionisti dell’anno che si sono distinti, in Italia e nel mondo, per la loro attività nel comparto dell’ospitalità. È «il Professionista dell’anno 2011», assegnato dalle otto associazioni professionali parte di Solidus, il forum permanente dei professionisti dell’ospitalità italiana, che raggruppa le più importanti federazioni del settore alberghiero nazionale. I riconoscimenti saranno consegnati in occasione della consueta cena di gala, che questa volta si terrà giovedì 23 giugno, presso l’hotel Principe di Savoia di Milano. «Abbiamo creato questo premio nel 2004», racconta il presidente di Solidus, Franzo Alzetta, «per creare un vero e proprio Wall of fame, un Muro della gloria, riservato ai migliori professionisti italiani del comparto: personaggi che hanno in comune la capacità di essere diventati punti di riferimento nei rispettivi ruoli (direttore, impiegato al ricevimento, portiere, maître, sommelier, barman, governante, cuoco) sia per il curriculum professionale che li contraddistingue, sia per le capacità di trasmettere passione, abnegazione e senso del sacrificio alle generazioni successive. Il maestro è tale, in particolare, se sa insegnare con l’esempio, un po’ come facevano i grandi italiani del Rinascimento. L’Italia, infatti, è un paese incredibile sia per la storia che la connota, unica per ampiezza e profondità, sia per le tranquille genialità di cui ha saputo arricchire il genere umano».

I premiati

Alessandro D’Andrea, general manager Bentley hotel, Genova (Ada, Associazione direttori d’albergo)
Tony Micelotta, bar manager hotel Excelsior, Lido di Venezia (Aibes, Associazione Italiana Barman
Maria Rosa Cicerone, executive housekeeper hotel Regina Isabella, Ischia (Aih, Associazione italiana housekeeping)
Orazio Spina, direttore Acquagranda Livigno Wellness Park, Livigno (Aira, Associazione italiana impiegati d’albergo)
Gabriele Del Carlo, commis sommelier del ristorante Le Cinq, 2 stelle Michelin dell’hotel Four Seasons George V di Parigi (Ais, Associazione italiana sommelier)
Michele Colucci, food & beverage supervisor nel Centro studi di Villa Gualino a Torino (Amira, Associazione maître italiani ristoranti e alberghi)
Antonino Galano, chef congierge Grand Hotel Excelsior Vittoria, Sorrento (Faipa, Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo «le Chiavi d’Oro»)
Pier Luca Ardito, chef del ristorante Il Ciliegieto, presso la Tenuta Monacelle di Brindisi (Fic, Federazione italiana cuochi).

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati