Job In Tourism > News > Risorse umane > Il dialogo fa bene al lavoro

Il dialogo fa bene al lavoro

Vedersi assegnare compiti strampalati mina invece la fiducia nei confronti dei propri capi

Vedersi assegnare compiti strampalati mina invece la fiducia nei confronti dei propri capi

Di Marco Beaqua, 3 luglio 2014

Licenziare un collega e poi portarlo a casa in macchina; ordinare degli oggetti sul proprio account personale di Amazon, in modo che la moglie del capo non lo venga a sapere; fare le condoglianze alla nuora del boss per la morte del gatto. Sono alcune delle richieste più stravaganti che alcuni impiegati Usa si sono sentiti recentemente rivolgere dal proprio datore di lavoro. Lo rivela una ricerca della società di consulenza a stelle e strisce CareerBuilder, dedicata a comprendere meglio il rapporto tra collaboratori e propri superiori. E, almeno negli Stati Uniti, si è scoperto che gli impiegati hanno un’opinione piuttosto buona dei datori di lavoro. Il 63% del campione ha infatti dato un giudizio più che positivo sull’operato dei propri capi. La cosa forse più interessante, però, è che le opinioni migliori si sono registrate tra i dipendenti impegnati in interazioni costanti e continuative con i superiori, anche se solo, magari, via mail o sms. Al contrario, vedersi assegnare compiti palesemente al di fuori di ogni profilo professionale è risultato essere il metodo più veloce per perdere la fiducia nei confronti del capo. Ed è quello che è accaduto a chi si è sentito rivolgere le richieste sopracitate, nonché tutte quelle comprese in un curioso elenco elaborato dalla stessa CareerBuilder sulla base delle risposte ricevute durante l’indagine (si veda, a questo riguardo, il box a fianco, ndr).

Quando la richiesta va oltre ogni ragionevolezza

• Insegnare ai propri colleghi come si supera un test anti-droga
• Licenziare un collega e poi accompagnarlo a casa in macchina
• Dare un’opinione sul profilo Tinder (un’applicazione di incontri online, ndr) del capo.
• Ordinare dei prodotti dal proprio account personale di Amazon, in modo che la moglie del capo non lo venga a sapere.
• Depilare la sopracciglia di un cliente per una foto.
• Piazzare un like su un video Facebook del capo.
• Diventare il miglior amico del boss.
• Scoprire come si fa a ottenere il certificato di morte dell’ex-marito del capo, ormai deceduto.
• Fare le condoglianze alla nuora del boss per la morte del gatto.
• Arrampicarsi sul tetto dell’ufficio per vedere se c’è qualche uccello morto.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati