Job In Tourism > News > Eventi > Stage in tourism: I like it

Stage in tourism: I like it

Presto on-line le posizioni aperte degli espositori

Presto on-line le posizioni aperte degli espositori

Di Marco Bosco, 28 gennaio 2011

WWW.TFPSUMMIT.IT

Alzi la mano chi non ha mai provato la frustrante sensazione di inviare un curriculum vitae insufficiente a esprimere tutte le potenzialità della propria candidatura: un’impressione che nessuna lettera di presentazione è peraltro mai riuscita a dissipare. Questa, per quanto ci si possa inventare, deve infatti pur sempre limitarsi a un testo breve e incisivo. Almeno se si intende colpire l’attenzione del selezionatore e convincerlo a contattarci per un colloquio. Senza il quale, in fondo, non c’è nessuna possibilità di poter veramente far valere le proprie potenzialità.
Partendo da tale presupposto, e pensando di sfruttare le enormi potenzialità della rete, Job in Tourism ha così pensato, per la prossima edizione del Tfp Summit in programma al Palazzo ai Giureconsulti di Milano dal 9 al 10 marzo, di lanciare un’iniziativa tanto singolare quanto interessante: un concorso on-line per l’assegnazione di una serie di stage ad alto carattere formativo in alcune delle più prestigiose realtà dell’industria dei viaggi e dell’ospitalità. Le regole sono semplici: chiunque intenda partecipare, dovrà semplicemente inserire, in una sezione apposita del sito tfpsummit.it presto on-line, un progetto scritto, di circa 2 mila battute, relativo alla posizione aperta per il cui stage intende concorrere. A quel punto i vari documenti così caricati saranno disponibili per la consultazione a tutti i lettori web di Job in Tourism che, tramite il proprio account Facebook, potranno votare con un semplice «I like it» l’idea che reputeranno più interessante tra tutte quelle proposte. Alle società partecipanti all’iniziativa verranno quindi sottoposti i dieci progetti più votati, tra i quali selezioneranno, in occasione dell’evento al Palazzo ai Giureconsulti, il candidato da avviare allo stage. Ogni impresa coinvolta nel progetto si farà quindi garante del percorso formativo pensato per il nuovo stagista, che non sarà inserito in azienda solo per coprire un buco momentaneo, ma sarà seguito e aiutato a migliorare il proprio profilo professionale.
«L’idea mi è piaciuta fin da subito», spiega il direttore dell’hotel Enterprise di Milano, Damiano De Crescenzo, che ha immediatamente aderito all’iniziativa. «Mi sembra un’iniziativa divertente e penso che si divertiranno pure i ragazzi che vi parteciperanno. E poi può rappresentare un modo nuovo per fare selezione. Non mi vergogno, infatti, ad ammettere che è capitato anche a me di scegliere candidati dal curriculum ineccepibile ma dal rendimento professionale assai deludente. Altre volte, invece, curriculum scartati a una prima selezione, e poi ripescati in tempi successivi, hanno dimostrato di nascondere persone dal potenziale inaspettato. Ritengo che questa formula possa, invece, già mettere, almeno in parte, alla prova i candidati: anche solo perché presentare un progetto scritto significa almeno dimostrare il proprio reale interesse per lo stage».
Ma il Tfp Summit, naturalmente, non si esaurisce unicamente nel nuovo concorso. Anche quest’anno, infatti, i visitatori potranno partecipare a specifiche selezioni di personale, assistere a numerosi e interessanti eventi di aggiornamento e formazione, nonché effettuare incontri liberi con i responsabili delle risorse umane di alcune tra le più prestigiose compagnie del turismo. Proprio a questo proposito, un’altra piccola novità del 2011 sarà la pubblicazione on-line di tutte le posizioni aperte degli espositori presenti all’evento. «Ho trovato il Tfp Summit un evento stimolante sin dalla prima edizione, che risale ormai a tre anni fa», conclude De Crescenzo. «Nel settore è sicuramente un’iniziativa unica nel suo genere, che ha saputo confermare e superare le aspettative di noi operatori. Nelle tre occasioni precedenti ho avuto, infatti, l’opportunità di conoscere professionisti e giovani aspiranti operatori del settore davvero molto interessanti, con cui ho avuto anche modo di incontrarmi successivamente all’evento».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati