Job In Tourism > News > Professioni > A Venezia premiati i migliori impiegati del futuro

A Venezia premiati i migliori impiegati del futuro

Di Sandro Bravin, 5 dicembre 2013

Un altro successo annunciato. Anche la nona edizione del Gran premio Aira Veneto, dedicato dall’Associazione italiana impiegati d’albergo agli studenti di ricevimento delle classi quinte degli istituti alberghieri del Triveneto, si è concluso con risultati più che soddisfacenti. Svoltosi a fine novembre presso l’hotel Papadopoli Mgallery Collection di Venezia, diretto da un vero maestro dell’ospitalità come Pierpaolo Cocchi, ha visto la partecipazione di ben nove istituti: il Carnacina di Bardolino, il Medici di Legnago, il Dolomieu di Longarone, lo Stringher di Udine, l’Artusi di Recoaro Terme, il Maffioli di Castelfranco Veneto, il Cornaro di Jesolo e il Musatti di Dolo, nonché, da “fuori confine”, il Vergani di Ferrara.
Un colloquio individuale con il comitato giudicante composto da Marco Ardengo, Barbara Bastoni, Fabio Bortolozzo, Noemi Cazzola, Matteo Natali ed Elisa Saggio, nonché una prova scritta hanno così contribuito ad assegnare il titolo di «Miglior studente, futuro impiegato al ricevimento» a Denise Presa del Musatti. A lei è andato anche il primo premio, consistente in un fine settimana presso l’Hotel Cerretani Mgallery Collection di Firenze.
Ormai da qualche anno, alla gara per il miglior studente si affianca poi il concorso «A spasso per Venezia», con il quale si chiede alle classi quarte di ideare un percorso turistico realmente spendibile nelle vicinanze della sede ospitante, per intrattenere accompagnatori e concorrenti. Il tema del 2013 è stato così «La storia della gondola attraverso i canali di Venezia» e ha visto la vittoria, e la conseguente realizzazione pratica, del tour disegnato della quarta B, ancora una volta dell’istituto Musatti, seguita dall’insegnante di laboratorio di ricevimento Riccardo Bellotto. Premiati, inoltre, con un attestato di partecipazione, anche gli altri elaborati pervenuti dagli istituti Medici, Cornaro, Stringher e Artusi.
Oltre a premi e concorsi, l’evento di Venezia ha visto quindi pure la presentazione del progetto Aira Veneto young da parte della giovane socia Aira, Noemi Cazzola, nonché la tavola rotonda sui temi dell’Expo. Protagonisti del dibattito, il direttore dell’Associazione veneziana albergatori, Claudio Scarpa, il direttore dell’Ente bilaterale del turismo area veneziana, Domenico Simone, il presidente delle divisioni locali dell’Associazione direttori d’albergo (Ada) e dell’Unione italiana portieri d’albergo Chiavi d’Oro (Uipa), Christian Zingarelli e Vittorio Talvacchia, nonché il presidente nazionale Aira, Luciano Manunta. Alla tavola rotonda sono stati inoltre presentati gli interventi di due studenti dell’istituto Medici, Christian Faben e Alessandra Furieri. Durante il discorso introduttivo alla cerimonia delle premiazioni, il presidente Aira Veneto, Massimo Borriello, ha infine letto una lettera di saluti e incoraggiamento scritta dal ministro del Turismo, Massimo Bray.

Sandro Bravin è Vicepresidente Aira Nord e responsabile formazione

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati