Job In Tourism > News > Territorio > Arriva la quinta stella anche per gli hotel di Monaco

Arriva la quinta stella anche per gli hotel di Monaco

Di Antonio Caneva, 3 dicembre 2010

Si avvicina la fine dell’anno e, come vuole la tradizione, la Direzione del turismo e dei congressi di Monte Carlo mette in vetrina le novità del paese monegasco: un piccolo principato, certo, ma da sempre molto attento all’immagine della propria offerta turistica, consapevole che l’industria dei viaggi e dell’ospitalità rappresenti uno dei principali punti di forza della propria economia.
In continuo rinnovamento è così, per esempio, la proposta ricettiva. Basti pensare al nuovo Monte-Carlo Beach Hotel: riaperta nel 2009 dal gruppo Monte Carlo Sbm, la struttura è stata ripensata per coniugare atmosfere tradizionali e contemporanee, grazie alla felice rivisitazione dello spirito anni 30 operata dall’architetto-designer iraniano-egiziana India Mahdavi.
Anche il Fairmont Monte Carlo ha recentemente concluso un’ambiziosa ristrutturazione da 45 milioni di euro, con l’inaugurazione del deck del suo settimo piano: una vera e propria oasi con vista a 360 gradi sul Palazzo del Principe, sull’Opera, sul casinò, sul circuito di Formula 1 e soprattutto sull’orizzonte sconfinato del Mediterraneo. Il deck è parte integrante del ristorante Horizon, diretto dallo chef Maryan Gandon in linea con i principi del nuovo concept Chic & Ethic, che mira a coniugare il piacere della buona tavola con il rispetto ambientale.
Ma a rivoluzionare il panorama ricettivo del principato monegasco è stata, in questo 2010, l’introduzione della quinta stella nel sistema di classificazione alberghiera. Sull’onda di quanto è avvenuto recentemente in Francia, che si è allineata agli standard degli altri paesi europei, anche Monte Carlo ha introdotto, infatti, la possibilità, per i propri hotel, di andare oltre la quarta stella. «Siamo felicissimi di questa novità», ha dichiarato Jean-Claude Messant, general manager dell’hotel Métropole Monte Carlo, una delle strutture che hanno subito raggiunto la quinta stella. «Come una delle destinazioni più prestigiose al mondo, era importante che Monaco si adeguasse al resto del mondo in fatto di classificazione alberghiera».
Da segnalare, infine, per gli amanti della vita notturna, l’apertura di un nuovo locale del casinò di Monte Carlo: il Buddha Bar, inaugurato in giugno, offre un ambiente soffuso e avvolgente, con una cucina d’ispirazione asiatica, accompagnata dalle atmosfere musicali tipiche dei Buddha Bar, fatte di una mescolanza di genere lounge e world music.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati