Job In Tourism > News > Outsourcing > Volver oggi è anche Village

Volver oggi è anche Village

Il noto gruppo di servizi in outsourcing lancia un nuovo brand specificamente pensato per le esigenze dei resort

Il noto gruppo di servizi in outsourcing lancia un nuovo brand specificamente pensato per le esigenze dei res

Di Giorgio Bini, 13 ottobre 2016

Un panel di servizi taylor made tarato specificamente per il mercato della villaggistica e dei resort. È il nuovo Village Volver, evoluzione naturale della vocazione outsourcing di Hotel Volver. «Il progetto è nato da un’esperienza quinquennale con il gruppo Marcegaglia, e in particolare con il loro resort pugliese di Pugnochiuso», racconta l’amministratore delegato della compagnia, Marco Rondina. «Un’esperienza iniziata con il restoring e la manutenzione, quindi cresciuta nel tempo, che ci ha permesso di approfondire un mercato dell’ospitalità tanto simile quanto diverso da quello degli hotel, ma non per questo meno esigente. Ecco perché nei villaggi abbiamo portato tutta la qualità, la discrezione, l’eleganza e la filosofia dell’accoglienza propri di un servizio a 5 stelle».
La natura taylor made della nuova offerta Village Volver si basa sulla consapevolezza che ogni resort ha le proprie specifiche peculiarità, in base alla clientela a cui si rivolge, alla location e al modello di ospitalità adottato. «I nostri specialisti lavorano a stretto contatto con i nostri partner, in modo da disegnare un prodotto ad hoc, finalizzato all’ottenimento delle migliori performance, in termini di costi e brand reputation», aggiunge ancora Rondina.
Fra i servizi offerti da Village Volver ci sono così oggi quelli di restoring, manutenzione (incluse piscine e spazi verdi), brand entertainment e amenities (per esempio la linea cortesia per i bagni di sole, ma anche quelle dedicate ai bambini e altri accessori per il mare, sempre personalizzati sulle singole esigenze). «Abbiamo aspettato cinque anni per presentare questo prodotto al mercato», conclude il direttore marketing, Vincent Spaccapeli. «E ciò per un semplice motivo: l’abbiamo voluto letteralmente cucire addosso ai nostri clienti». Al momento il servizio è già diffuso in varie destinazioni del Sud Italia, ma l’idea è quello di espanderlo presto anche al resto della Penisola, raggiungendo pure i resort invernali oltre a quelli estivi.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati