Job In Tourism > News > News > Viaggiatori dinamici alla scoperta della fantastica natura islandese

Viaggiatori dinamici alla scoperta della fantastica natura islandese

Di Job in Tourism, 6 luglio 2001

Visitare l’Islanda più affascinante e remota, attraversando i grandi altopiani dell’interno e superando fiumi ed ostacoli di ogni genere con un veicolo 4×4, sacco a pelo e tende è una proposta assolutamente nuova dell’operatore milanese Agamare. L’offerta si presenta come una vera e propria spedizione, come un’avventurosa ed entusiasmante esperienza per viaggiatori dinamici e intraprendenti, che intendono visitare gli angoli più impenetrabili del continente islandese, esplorare a piedi il territorio e ammirare cascate, geyser e tutti gli spettacolari panorami tipici da una natura ancora incontaminata.

Il programma:

HIGHLAND JEEPTREK

1° giorno: raduno dei partecipanti ed incontro con gli organizzatori per la presentazione del trek. Partenza da Reykjavik per Nesjavellir, area geotermale dove si visita la centrale di energia naturale. Si continua per Thingvellir, Parco nazionale, e per Almannagja, dove i continenti americano ed europeo si incontrano. Si raggiungono le cascate di Gullfoss e l’area del Grande Geyser. Partenza per Hjalparfoss e per Strong. Allestimento del campo, cena e visita delle cascate di Haifoss.

2° giorno: partenza per Landmannalaugar, piscine naturali d’acqua calda e per Ljotipollur e Hrauneyjar, il centro degli altopiani islandesi. Partenza per Nyidalur. Allestimento del campo e cena.

3° giorno: passaggio di due fiumi glaciali per continuare alla volta della cascata di Gjallandi. Arrivo nel canyon di Drekagill, allestimento del campo e visita a piedi di Viti per un bagno in una piscina naturale.

4° giorno: partenza per Herdubreidarlindir, oasi con infinite sorgenti che si innalzano dal territorio lavico, dalla quale è possibile ammirare il monte Herdubreid. Arrivo a Hvannalindir e allestimento del campo. Visita di Kverkfjoll, area geotermale dove è passibile camminare nelle grotte del ghiacciaio.

5° giorno: visita di Namaskard, con getti d’acqua calda e fango; Grjotagja, con piscine naturali; Dimmusborgir, distesa lavica e Kalfastrond, dove la giornata si conclude con un barbecue tra le originali rocce sulla spiaggia.

6° giorno: all’arrivo al Lago Myvatn si può scegliere di rientrare in volo a Reykjavik o prolungare il noleggio del veicolo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati