Job In Tourism > News > News > Vetrina su acqua dolce

Vetrina su acqua dolce

Di Antonio Caneva, 13 maggio 2005

La settimana scorsa ho partecipato alla presentazione di una nuova fiera, che viene a essere la ventinovesima in Italia. Si sentiva la mancanza di una nuova manifestazione? Probabilmente di questa sì, trattandosi di WaterwaysExpo, incentrata su tematiche relative al turismo su acqua dolce in Italia, che si svolgerà a Padova dal 20 ottobre al primo novembre 2005, e ha come slogan: “Prodotti attorno a un prodotto”.
In tutta Europa il turismo su acque interne è in pieno fermento, ai tradizionali percorsi fluviali del Reno, del Danubio, dei canali della Francia – solo per fare qualche esempio – si sono aggiunti quelli della Russia del nord ( Mosca-Leningrado) e del sud verso l’Ucraina; c’è poi il turismo lacuale di grande interesse e ora anche l’Italia si appresta a sfruttare il proprio spazio, valorizzando un patrimonio non secondo a nessuno; basta pensare al Po che sfocia in Adriatico o ai canali del Brenta, per non scordare quelle vere perle che sono i nostri laghi. Bella iniziativa sicuramente questa che consentirà una maggior visibilità a tali prodotti, integrati dal termale, dall’agriturismo, dall’enogastonomia, da parchi, sport, natura, houseboat.
Nel corso dell’incontro ho assistito, da parte degli autorevoli presentatori della manifestazione, ad alcuni momenti contraddittori, quasi parlassero di cose diverse; ecco alcune perle: «la manifestazione è riservata esclusivamente alla presentazione del prodotto italiano» ma subito dopo un altro relatore dice «…e poi ci sarà una vetrina di prodotti dall’estero»; oppure «quello che conta è che per la prima volta si tratti sistematicamente di turismo d’acqua dolce», contraddicendosi poco dopo «il turismo che presentiamo è globale, è sufficiente pensare che mentre in Italia l’inverno arresta la navigazione interna, ai Caraibi è in piena attività».
Piccoli incidenti di comunicazione che non modificano comunque l’importanza dell’iniziativa, nel corso della quale avrà luogo anche la convention Ainet, l’associzione nazionale dei network turistici: nata pochi anni orsono, grazie alla passione e alla competenza del suo presidente, Adriano Biella, conta ormai 16 tra i più importanti operatori del settore.

A showcase of freshwater tourism

Last week I attended the presentation of a new fair, which is going to be the twenty-ninth in Italy. Did we feel the need for a new event? Probably so, this time, the new fair being WaterwaysExpo, focused on the themes of Italian freshwater tourism, to be held in Padua from 20th October to 1st November 2005, with the slogan “Products Around a Product”.
All over Europe, inland water tourism is in ferment. The traditional waterways of the Rhein, the Danube and the French canals, just to mention a few examples, have been joined by those of northern Russia ( Moscow – St. Petersburg) and southern Russia towards Ukraine. Lake tourism is also very attractive, and now Italy is preparing itself to make profit of its own territory by extracting the value of assets that are second to none: suffice to think of river Po that flows into the Adriatic sea, or the Brenta canals, and of course our beautiful lakes. This is no doubt a good initiative, which is going to increase the visibility of these products, complemented by thermal spas, agri-tourism, food and wine, parks, sport and nature, and houseboats.
During the meeting, the authoritative speakers made some contradictory statements, as if they had been talking about different projects; a few examples: “the event will be exclusively reserved for the presentation of Italian products” immediately followed by another speaker “….and there will be a showcase of foreign products”; or “what truly counts is that for the first time we are dealing with freshwater tourism systematically” shortly afterwards contradicted by “the tourism we are presenting is global; just think that when inland navigation in Italy is stopped by winter cold, in the Caribbean it is in full swing”.
Small communication glitches, which do not in any way affect the importance of the initiative, on the occasion of which the Ainet convention is also to be held. Ainet , the National Association of Tourist Networks, was created a few years ago, and thanks to the passion and competence of its Chairman Adriano Biella, already includes 16 among the main industry operators.

Translation of the Italian
editorial by Paola Praloran

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati