Job In Tourism > News > Strategie > Uniti per destagionalizzare

Uniti per destagionalizzare

Di Marco Beaqua, 4 giugno 2010

L’unione fa la forza e, soprattutto, aiuta a destagionalizzare l’offerta. È quanto hanno pensato undici strutture alberghiere da 3 a 5 stelle di Sölden: la più nota località della vallata alpina di Ötztal, situata nel cuore del Tirolo austriaco. «L’idea», racconta Angelika Falkner, direttrice del Central spa & Genießerhotel di Sölden, nonché tra i promotori del network First hotels che ha visto la luce proprio quest’anno, «è nata soprattutto con l’intento di aumentare i flussi turistici estivi, nella consapevolezza che lavorare assieme avrebbe garantito maggiori opportunità di business per tutti».
Nulla di particolarmente innovativo, dunque, nella ricetta First hotels, ma ingredienti che molti sostengono di conoscere e pochi applicano realmente: la condivisione, e quindi la razionalizzazione, dei costi promozionali, un budget consistente dedicato al marketing e la coscienza di vendere un prodotto-destinazione comune, dalla cui valorizzazione dipendono le fortune e il successo di ciascun albergo parte del network.
Al centro dei programmi First hotels, soprattutto un’offerta dedicata agli amanti della vacanza attiva. «Sölden è una località particolarmente ricca di infrastrutture sportive», prosegue Falkner. «Vanta, infatti, un’ampia offerta di percorsi di alta montagna con rifugi attrezzati, nonché un notevole panorama di sentieri per l’hiking e le biciclette. Senza dimenticare, inoltre, i nostri fiumi, ideali per il rafting e altri sport acquatici, il parco naturale dell’Ötztal e la nuovissima Area 47: il primo parco avventura dedicato alle attività outdoor. È chiaro perciò che le vacanze attive costituiscano per noi il principale motivo di attrazione. Ed è per questo motivo che First hotels ha sviluppato una serie di pacchetti dedicati soprattutto alle famiglie, con programmi pensati appositamente per le esigenze di ogni età: dagli itinerari, a piedi, in bicicletta o sul fiume, per i giovani e i più allenati, alle esperienze di montagna creativa per gli ospiti meno avventurosi, tra cui, per esempio, i corsi di pittura paesaggistica o gli workshop sulla lavorazione di materiali naturali come la terracotta».
Nocciolo fondamentale dell’offerta First hotels, concentrata soprattutto sui mercati di prossimità di Germania, Italia e Francia, è così la qualità di un’esperienza di soggiorno, che deve essere percepita dall’ospite come autentica e dagli standard elevati. «Anche perché questo è l’unico modo per distinguere la nostra offerta da quella dei competitor», riprende Falkner. «Tutti i nostri itinerari di montagna, per esempio, sono condotti da guide alpine certificate, mentre grande attenzione poniamo pure alla valorizzazione delle nostre tradizioni, includendo nei nostri programmi non solo alcuni corsi di artigianato locale, ma anche la possibilità di assistere ai numerosi eventi serali di folclore tirolese che punteggiano l’intero calendario estivo della vallata. Senza trascurare, naturalmente, gli aspetti enogastronomici, ben rappresentati, per esempio, da specialità come la zuppa d’orzo, i canederli, i crafen e, naturalmente, la famosa Kaiserschmarren, ossia la frittata dell’imperatore».
Anche il prodotto benessere, infine, è parte integrante dell’offerta First hotels. Al contrario di quello che ci si potrebbe aspettare in strutture di montagna come gli undici hotel di Sölden, non rappresenta, però, il principale motivo attrattore del brand. «Ognuno dei nostri alberghi è naturalmente dotato al proprio interno di una spa», conclude, infatti, Falkner. «Anche perché avere un’area wellness è ormai essenziale. Tuttavia il reale valore aggiunto della nostra offerta, anche in termini di benessere, è il fascino intatto del nostro paesaggio naturale ed è soprattutto su questo che intendiamo puntare. Solo una breve parte del nostro budget pubblicitario è così dedicato alla promozione dei nostri prodotti spa».

Le strutture del network

• Central spa & Genießerhotel (5 stelle)
• Hotel Castello (4 stelle superior)
• Hotel Alphof (4 stelle)
• Hotel Bergland (4 stelle)
• Hotel Erhart (4 stelle)
• Hotel Liebe Sonne (4 stelle)
• Sonnenhaus Tamara (4 stelle)
• Hotel Sölderhof (3 stelle)
• Alpengasthof Grüner (3 stelle)
• Hotel Gasthof Neue Post (3 stelle)
• Hotel Gasthof Zwieselstein (3 stelle)

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati