Job In Tourism > News > Professioni > Un’esibizione impeccabile

Un’esibizione impeccabile

Di Stefano Pelizzoni, 4 giugno 2010

Tre agguerriti maître (Gaetano Fiorillo, Giuseppe Lombardo e Fernando Cuppone) sono stati i protagonisti dell’annuale selezione, condotta dalla sezione Milano-Laghi dell’Associazione maîtres italiani ristoranti e alberghi, per scegliere il proprio rappresentante alle semifinali e alle finali nazionali del concorso Maître dell’anno Amira. Di fianco a loro un quarto concorrente, Simone Toppi, allievo di quarta del collegio Ballerini di Seregno, ammesso eccezionalmente alla gara insieme alla compagna di classe Samantha Mazzola, che si è occupata della mise en place e del servizio del vino, per fare esperienza in vista della loro partecipazione alla Mainardi cup, in programma qualche giorno dopo presso l’istituto alberghiero Erminio Maggia di Stresa. Tema della competizione valida per il concorso nazionale Maître dell’anno, la realizzazione di un piatto alla lampada a base di frutta e impreziosito dall’uso dell’aceto balsamico. Severi ma equilibrati i giudizi della giuria, formata da un vero e proprio pool di esperti: Mario Petrucci e Pietro Vettor, rispettivamente segretario nazionale e gran maestro della ristorazione Amira, Dino Abbascià, imprenditore nel campo ortofrutticolo, e Teresa Bacco Vicentini e Stefano Perletti, entrambi titolari di due diverse aziende vinicole.
La competizione ha così visto la meritata affermazione di Giuseppe Lombardo, che rappresenterà la sezione Milano-Laghi alle prossime semifinali. A lui si schiude anche la possibilità, in caso di vittoria finale, di rappresentare il nostro paese al campionato mondiale dei maître, che si terrà a Grado nel prossimo mese di ottobre. L’esibizione di Giuseppe è stata veramente impeccabile: sicuro nella presentazione del vino, nel taglio della frutta e nel fiammeggiare. Un vero spettacolo. Da segnalare, inoltre, la presenza giovane e frizzante dei ragazzi del collegio Ballerini e dell’istituto alberghiero Carlo Porta, convocati dal fiduciario Amira Milano-Laghi, Antonio Zambrano, per occuparsi del buffet in onore degli ospiti e per dare una mano ai fornelli, nonché ai maître durante la loro esibizione.
Un’esperienza importante per questi giovani allievi, soprattutto per Simone Toppi e Samantha Mazzola, che, accompagnati dallo stesso Zambrano, sono poi arrivati terzi in occasione dell’ottavo concorso alla lampada in memoria di Albano Mainardi (la Mainardi cup, appunto), organizzato dalla sezione Amira di Verbania. Al secondo posto il locale consorzio per la formazione professionale Formont di Villadossola, rappresentato da Valentina Cerami e Fulvio Temistocle, accompagnati da Cesare Bennacchio e Amanda Bendotti e, sul gradino più alto del podio, l’istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione De Filippi di Arona (Novara), rappresentato da Filippo Del Boca e Arianna Fortis, accompagnati da Daniela Lipari.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati