Job In Tourism > News > Professioni > Un’avventura fatta di dedizione

Un’avventura fatta di dedizione

La cronistoria del progetto formativo Aira Veneto dedicato ai docenti di accoglienza turistica

La cronistoria del progetto formativo Aira Veneto dedicato ai docenti di accoglienza turistica

Di Nicolò Fava, 24 marzo 2016

L’esigenza, da parte dei docenti di accoglienza turistica, di mettersi nuovamente in gioco per aggiornare le proprie conoscenze. È nato da qui il progetto InnoVaira, fortemente voluto dal neo-presidente Aira Veneto, Maria-Barbara Bastoni: un proficuo ciclo di incontri mirati alla life-long education e dedicato agli insegnanti provenienti dagli istituti alberghieri più prestigiosi del triveneto e non solo; un’iniziativa che nel corso del 2015 ci ha permesso di affrontare tematiche teorico-pratiche particolarmente rilevanti nel mondo del lavoro reale; una vera avventura, fatta di impegno e dedizione, per poter offrire ai professori un forum di incontro con accreditati professionisti dell’hôtellerie italiana.
Ma veniamo alla cronaca: si è partiti poco più di un anno fa, il 14 marzo 2015, presso l’hotel Sheraton Padova, dove un numeroso gruppo di docenti entusiasti ha potuto ascoltare due professionisti del web marketing come Enrico Mazzocco, general manager del Country Hotel Relais Monaco (Benetton Group) di Ponzano Veneto, e Carlotta Vazzoler, titolare della ditta M&hc Marketing & Hotel Consulting di Dolo, nonché attuale assessore alle Politiche sociali del medesimo Comune in provincia di Venezia.
Dall’appuntamento successivo, tenutosi il 30 maggio presso l’hotel veneziano Papadopoli, il numero di partecipanti è quindi continuato a crescere incessantemente, stimolato dal passaparola e dalla validità degli argomenti proposti. Durante il secondo incontro, i relatori hanno in particolare proposto interessanti spunti sul tema della sostenibilità in hotel. Tra gli intervenuti, citerei il direttore dell’Hotel Milano Scala (albergo a impatto zero), nonché presidente della divisione lombarda dell’Associazione direttori d’albergo, Maurizio Faroldi, la responsabile AccorHotels Italia, Grecia e Israele per il protocollo etico Planet 21, Enrica Tomei, l’amministratore dell’azienda Bioallergen – Prevenzione allergie, Antonella Giulietti, il presidente V4a, marchio di qualità internazionale per l’ospitalità accessibile, Roberto Vitali, nonché ancora Carlotta Vazzoler.
Dopo la pausa estiva, siamo poi tornati in quel di Padova per continuare il nostro operato: l’hotel Sheraton ci ha ospitato nuovamente il 31 ottobre, in occasione del terzo incontro dal titolo Revenue management. Relatore d’eccezione, il vicedirettore e revenue manager del Country Hotel Relais Monaco, Roberto Balzano, che ha illustrato con semplicità complicate formule statistiche. Ma per l’occasione è anche intervenuto via Skype il manager del Baglioni Hotel Luna di Venezia, Gianmatteo Zampieri, diplomaticamente pragmatico nella comunicazione delle regole.
Ed eccoci così arrivati al nostro ultimo incontro, svoltosi il 19 dicembre presso il veneziano Hotel Principe. Qui abbiamo veramente raggiunto lo zenith dell’organizzazione firmata Aira Veneto. La scelta del tema riguardante l’housekeeping è stato infatti molto apprezzato dai presenti, che hanno avuto modo di incontrare, in collegamento da Londra, un personaggio di caratura internazionale come Sebastian Dabrowski, executive housekeeper del Brown’s Hotel (Rocco Forte Group). Ma tutta la partita si è giocata ad alto livello, visto che sul tavolo da gioco è calato un altro asso dell’ospitalità a 360 gradi quale Mariella Mangione, executive housekeeper del gruppo Caroli, che ha saputo conquistare l’attenzione dei presenti con la sua notevole tecnica comunicativa.
Alla conclusione del quarto e ultimo incontro 2015 di InnoVaira, Maria-Barbara Bastoni (all’epoca non ancora al timone di Aira Veneto, ndr), insieme all’allora presidente, Massimo Borriello, hanno quindi consegnato gli attestati di partecipazione ai presenti: sembrava quasi di essere a una Knighthood ceremony inglese! Con un po’ di malinconia per i bei momenti trascorsi, e con desiderio di miglioramento per l’anno a venire, la serata è infine terminata con una conviviale pizzata.

Cambio ai vertici dell’associazione

Lo scorso 10 febbraio, a seguito delle annunciate dimissioni di Massimo Borriello, il direttivo Aira Veneto ha eletto come proprio presidente Maria-Barbara Bastoni. «Sento l’esigenza di chiudere un periodo associativo per occuparmi di altre cose», ha in particolare scritto nel suo commiato Borriello, i cui contributi tante volte abbiamo ospitato anche noi di Job in Tourism. «Come presidente sono fiero di aver portato tutta la squadra a raggiungere importanti traguardi condivisi da tutti noi con quel pizzico di sana follia che ha caratterizzato i miei due mandati. Ora è arrivato il momento di passare il testimone e fare il punto della situazione».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati