Job In Tourism > News > Trend > Una ricerca Opodo sulle abitudini degli europei che vanno in vacanza

Una ricerca Opodo sulle abitudini degli europei che vanno in vacanza

Di Job in Tourism, 27 giugno 2008

Paese che vai, usanze che trovi. Almeno così sembrerebbe dimostrare un’inchiesta condotta da Opodo agli inizi di giugno sulle abitudini in vacanza degli europei. L’indagine, pur limitata agli utenti italiani, tedeschi e francesi, rivela alcune tendenze di fondo, tra molte conferme e qualche sorpresa.
Tra le differenze emerse nel corso dell’indagine, in particolare, una delle più marcate riguarda i tempi con cui vengono effettuate le prenotazioni. Il 56% degli italiani ha, infatti, dichiarato di aver sì le idee chiare sulla destinazione, ma di essere alla ricerca della migliore offerta economica; il 50% dei tedeschi, invece, ha già programmato e prenotato le vacanze per il 2008, mentre i francesi si sono dimostrati più orientati verso le offerte last minute (38%). Per quanto riguarda la scelta dei mezzi di trasporto, poi, gli italiani, come i francesi e i tedeschi, hanno fatto registrare una lieve propensione per l’aereo (38%), seguito a ruota dal treno con il 23%.
I risultati della ricerca farebbero, inoltre, emergere come gli italiani siano anche i più preparati riguardo alle loro vacanze: più della metà, infatti, si impegna in intensi preparativi per la partenza e legge tutto ciò che trova per conoscere perfettamente la propria destinazione, cosa che accade anche per un francese su tre. Il 39% dei tedeschi invece, pur comprando guide tematiche sulla destinazione scelta, ha dichiarato di sfogliarle solo sporadicamente.
Nell’organizzazione della vacanza, infine, gli italiani confermano il loro forte senso di appartenenza alla famiglia: il 40%, infatti, prenota autonomamente solo il volo per poi stare a casa di amici o di parenti. Il 60% dei tedeschi al contrario organizza da solo tutti i dettagli della vacanza, dimostrando grande autonomia. I francesi, infine, pensano alla convenienza e prenotano prevalentemente pacchetti vacanza. Un punto che trova tutti e tre i paesi d’accordo è la durata del soggiorno: due settimane sono il minimo per rilassarsi!

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati