Job In Tourism > News > Trend > Una nuova categoria di viaggiatori: gli immigrati residenti in Italia

Una nuova categoria di viaggiatori: gli immigrati residenti in Italia

Di Massimiliano Sarti, 12 settembre 2008

Che il mercato sia un’entità in costante evoluzione è cosa risaputa. Più difficile da cogliere, invece, è a volte il senso del cambiamento. Un’interessante indagine nata dalla partnership tra Isi Media, media company del gruppo Isi, e TomorrowSwg, società specializzata in ricerche di opinione e di mercato, ha così recentemente evidenziato la crescita della domanda di una nuova categoria di turisti: gli immigrati residenti nel nostro paese.
Lo studio, condotto su un campione di 2 mila stranieri presenti in Italia e provenienti dai paesi dell’Europa dell’est, dall’Africa e dall’America Latina, nonché dai principali stati asiatici, ha infatti messo in luce come il 42% del campione sia recentemente partito verso destinazioni diverse dal proprio paese d’origine. Di questi, il 59% si è messo almeno una volta in viaggio per piacere, il 56% per visitare amici e parenti, il 26% per lavoro.
A viaggiare di più, in particolare, sono stati gli immigrati provenienti dall’America Latina, nonché dai paesi dell’est Europa e del centro-sud Africa. Tra coloro che sono partiti, il mezzo più utilizzato è stato quello proprio, ovvero l’automobile o la moto, scelto dal 56% degli intervistati. La seconda preferenza è poi ricaduta sul treno, seguito dall’aereo. Per quanto riguarda la durata del viaggio, il 44% ha trascorso lontano da casa un weekend e il 25%, una settimana. Il 50% ha poi soggiornato in alberghi o pensioni, mentre il 49% è stato a casa di amici e parenti. Le destinazioni preferite sono state il mare e le città d’arte.
Per quanto riguarda le attività di svago, inoltre, andare fuori a cena almeno una volta al mese è normale per il 49% degli intervistati. La maggior parte frequenta ristoranti o pizzerie (75%), ma sono molto gettonati pure i fast food (62%). Anche in questo caso, preponderante è la presenza di stranieri provenienti dall’America Latina. Dopo la cena, il 54% preferisce recarsi al cinema, il 37% in discoteca.
I dati dell’indagine registrano, inoltre, un elevato interesse per gli eventi sportivi, seguiti dal 61% del campione, mentre il 23% degli intervistati ha dichiarato di amare le mostre e il 17%, i concerti.
Per rispondere a questa crescente esigenza degli immigrati, Isi Media (isi.eu.com), ha così deciso di lanciare dei siti internet in lingua, completamente dedicati agli stranieri presenti nel nostro paese che desiderino avere un’offerta creata ad hoc per i propri viaggi (sia leisure sia business). I siti si presenteranno, in particolare, come veri e propri portali grazie ai quali gli immigrati potranno essere guidati tra le varie offerte di viaggio e trovare le proposte che meglio si sposano con le loro esigenze.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati