Job In Tourism > News > News > Una legge per incentivare il commercio elettronico

Una legge per incentivare il commercio elettronico

Di Job in Tourism, 12 novembre 2004

Riprendiamo la pubblicazione del testo di alcuni interventi legislativi utili alle aziende che operano nel settore turistico-alberghiero. In questo caso è il Ministero delle Attività produttive che interviene per favorire lo sviluppo per via elettronica delle transazioni che le imprese effettuano tra loro.

Legge n° 388/00, art. 103
(gestita dal Ministero delle Attività produttive)

Finalità

Favorire lo sviluppo per via elettronica delle transazioni che le imprese effettuano tra di loro ovvero nei confronti di altre imprese, nonché dei consumatori finali, nei mercati interni o esteri.

Beneficiari

Imprese titolari di partita Iva, individuali o societari, anche aventi forma di cooperative, consorzi e società consortili, società consortili miste tra imprese industriali, commerciali e di servizi, consorzi di sviluppo industriale, centri per l’innovazione e lo sviluppo imprenditoriale.

Investimenti agevolabili

Il progetto d’investimento deve mirare allo sviluppo per via elettronica delle transazioni che le imprese effettuano tra di loro ovvero nei confronti di altre imprese, nonché dei consumatori finali, nei mercati interni o esteri.Il valore del progetto non dovrà essere inferiore a € 30 mila

Spese ammissibili

· Spese per hardware nel limite del 10% del costo totale del progetto;

· Spese per software per tiratura ai fini della realizzazione del progetto;

· Consulenze specialistiche per lo sviluppo, la customizzazione e personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita via internet e per l’integrazione di questa con gli altri sistemi aziendali;

· Costi di marketing nel limite del 30% del costo totale del progetto;

· Formazione del personale e spese per e-learning ovvero formazione per la gestione in house dei progetti di sviluppo, manutenzione ed aggiornamento della piattaforma tecnologica nel limite del 20% del costo totale del progetto.

Agevolazione Tipologia

· Contributo erogato sotto forma di credito d’imposta per un importo pari al 50% delle spese ammesse.Modalità di erogazione

· Il contributo è disponibile dal trentesimo giorno successivo alla ricezione del decreto di fruizione ed entro un periodo di tre anni

Termine per la presentazione delle domande: 22 gennaio 2005.

N.B.: La presente scheda ha come obiettivo la divulgazione delle principali caratteristiche della legge.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati