Job In Tourism > News > News > Un trionfo per la cucina italiana all’International Kremlin culinary cup

Un trionfo per la cucina italiana all’International Kremlin culinary cup

Di Antonella Carboni, 16 novembre 2007

Grande successo a Mosca per l’Associazione professionale cuochi italiani e per tutta la cucina della nostra Penisola, che torna a casa con 5 medaglie d’oro, 8 d’argento e 5 di bronzo. Un vero e proprio trionfo conquistato in occasione dell’International Kremlin culinary cup, prestigiosa competizione internazionale di alta cucina e pasticceria. Il concorso si è svolto in concomitanza con la 10° mostra internazionale Pir hospitality industry che si è tenuta ai primi di ottobre nella capitale russa. La kermesse enogastronomica si è svolta alla presenza delle più importanti imprese del mondo della ristorazione e di tutti i maggiori esponenti internazionali del settore. Protagonista indiscussa per i colori italiani, una scultura artistica scolpita in una forma di Parmigiano Reggiano e rappresentante un volto femminile. La composizione è piaciuta così tanto da meritare la medaglia d’oro assoluta del concorso. A rimpolpare il medagliere italiano, anche il tavolo freddo realizzato sul tema delle quattro stagioni e caratterizzato da una straordinaria ricchezza di particolari: tra le portate, 3 sculture artistiche in zucchero, un vassoio per 8 persone di carne, un vassoio per 8 persone di pesce e 4 dessert al cucchiaio. Da non dimenticare, inoltre, alcune ricette appartenenti alla più genuina tradizione italiana, che hanno ammaliato pubblico e giurati per gusto e presentazione. A salire sul gradino più alto del podio, nelle rispettive categorie, il “Sandwich di capesante lardellate e tartare di manzo su brodetto di soia alla maggiorana con vinagrette al lampone e olio di mandorle” e il dessert “Mousse di caprino al pistacchio e fichi di Cosenza in nido di kataifi su guazzetto di frutta e verdura”. Grande successo, infine, anche per i piatti preparati presso lo stand Angelo Po, uno degli sponsor del team Italia, alla presenza di numerosi operatori del settore, della stampa e dei buyer. «Le medaglie vinte, ma soprattutto la grande affluenza alle nostre dimostrazioni rappresentano una vittoria per tutto il settore enogastronomico italiano», commenta Sonia Re, team manager dell’Associazione professionale cuochi italiani. «Abbiamo affrontato con grande entusiasmo questa esperienza russa, con l’intenzione di far conoscere a tutti i nostri prodotti e le nostre ricette. Fin dall’inizio, l’obiettivo è stato quello di farci ambasciatori della nostra tradizione culinaria, promuovendo il marchio Italia in Russia. È stato un vero e proprio trionfo che vogliamo dedicare a tutti i berretti bianchi d’Italia e ai mille sapori del nostro Paese».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati