Job In Tourism > News > News > Un servizio sempre più incisivo

Un servizio sempre più incisivo

Di Antonio Caneva, 30 marzo 2001

In una lettera, pubblicata in questo numero, un lettore mi rendeva partecipe delle difficoltà incontrate nel ricollocarsi; mi raccontava di un’esperienza professionale interessante e del fatto che, grazie all’esperienza acquisita, ritenesse facile reinserirsi nel sistema una volta terminata la lunga collaborazione con l’azienda con cui aveva collaborato sino a due anni addietro. Così non è stato ed attualmente è in attesa di offerte, che, sono convinto, non tarderanno ad arrivare data la specificità delle mansioni ed alla diffusione di Job. Questo episodio mi ha portato a riflettere se, l’informazione che forniamo, sia comunque sufficiente e la migliore possibile o se, per certi aspetti, non si possa migliorare facilitando così l’attività degli operatori e l’efficacia della comunicazione. Mi sono soffermato soprattutto sulle domande di lavoro che, nella loro necessaria stringatezza, non sempre riescono a trasmettere le adeguate informazioni, chiedendomi come fare a, da un lato, concedere agli interessati una maggiore visibilità e dall’altro, fornire alle aziende interessate la possibilità di valutare le proposte in relazione alle proprie necessità. La soluzione viene dall’informatica ed stiamo lavorando ad un progetto che è quasi a punto: consentire agli inserzionisti di pubblicare su Internet oltre alla domanda, che fornisce la garanzia che quella persona in quel momento sia disponibile, anche il proprio curriculum. Sono, a nostro avviso, passaggi qualificanti della crescita di Job che trovano riscontro nel numero crescente di lettori ed inserzionisti sia in Italia che all’estero. La quantità di inserzioni si è notevolmente incrementata ed i maggiori e migliori servizi che intendiamo offrire tendono a supportare la crescita che, dal nostro inizio, ha visto ogni anno, quasi raddoppiare gli spazi allocati.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati