Job In Tourism > News > Professioni > Un sailing team per Aicr

Un sailing team per Aicr

Di Massimiliano Sarti, 26 giugno 2009

Sabato 16 e domenica 17 maggio ha fatto il suo battesimo del mare l’Aicr Italia sailing team: composto esclusivamente da membri dell’associazione che riunisce i vicedirettori e i capi ricevimento degli alberghi a 4 e 5 stelle del nostro paese, è stato ideato e fortemente voluto dal presidente nazionale Giorgio Mostarda. «Tutto è nato dalla mia passione per la vela, che risale ancora ai tempi in cui facevo il militare in marina. Era da un po’ di anni, così, che cercavo di coinvolgere i miei colleghi in questa avventura e finalmente ci sono riuscito, con grande orgoglio e soddisfazione da parte mia e con grande piacere e divertimento da parte di tutti i partecipanti».
Sono stati, in particolare, sette gli associati Aicr che si sono alternati per due giorni a bordo dell’imbarcazione del centro velico Horca Myseria di Roma. «Un momento di avvicinamento alla vela non solo per chi non era edotto in materia, ma anche per chi aveva già una seppur vaga idea del fascino e dell’emozione che si prova ad andare per mare», prosegue Mostarda. «Per questo motivo tengo a ringraziare tutti i partecipanti alla regata, nonché il centro velico che ha collaborato alla realizzazione del programma in assoluta sicurezza. A sentire poi Antonio Iaria, lo skipper-istruttore di Horca Myseria che ci ha condotto in questa avventura, veleggiare, oltre a essere un ottimo sistema per fare squadra, si rivela spesso un’attività per certi versi assai simile a quella che si svolge quotidianamente in albergo: anche in barca, infatti, c’è chi dirige, chi esegue e chi fa finta di niente».
Ma il progetto Aicr Italia sailing team non si esaurisce certo in questa prima esperienza. L’idea del presidente nazionale è quella di proseguire con altre regate. A cominciare dal prossimo weekend del 20 e 21 giugno, quando la squadra velica dei vicedirettori e dei capi ricevimento italiani si metterà già alla prova in un vero e proprio match race. «È un modo, questo», racconta lo stesso Mostarda, «per rendere l’iniziativa ancora più stimolante. E devo dire che, man mano che passano i giorni, ricevo sempre più richieste di adesione al nostro neonato team velico. In fondo, è anche questo un sistema di fare e vivere l’associazione: un luogo che, a mio avviso, deve rappresentare sia un’occasione di confronto tra colleghi per scambiare opinioni e consigli professionali, sia uno spazio conviviale in cui passare dei momenti piacevoli in compagnia degli amici».
L’obiettivo di lungo periodo, poi, è quello di cercare di coinvolgere pure i vertici di Aicr international, in modo da estendere l’iniziativa ad altre associazioni nazionali. «Nei prossimi mesi, poi», conclude Mostarda, «abbiamo intenzione di organizzare una crociera di tre giorni tra Ventotene e Ponza. Mentre a Ischia, in concomitanza con il prossimo consiglio nazionale di fine ottobre, è già prevista un’uscita in barca proprio il giorno prima dell’assemblea».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati