Job In Tourism > News > Professioni > Un premio ai protagonisti del 2017

Un premio ai protagonisti del 2017

Amira Veneto: la tradizionale festa degli auguri di fine anno è stata l'occasione per lanciare una nuova iniziativa dedicata a ristoratori e professionisti di sala

Amira Veneto: la tradizionale festa degli auguri di fine anno è stata l'occasione per lanciare una nuova ini

Di Marco Bosco, 8 febbraio 2018

Una pioggia di riconoscimenti. Quale migliore occasione di una cena natalizia per dare il la a una bella tradizione? È quanto deve aver pensato la divisione Veneto – Colli Euganei dell’Associazione maîtres italiani ristoranti e alberghi che, a fine anno, ha deciso di organizzare, presso il ristorante al Bosco di Montegrotto Terme, la prima edizione del premio al merito riservato ai ristoratori e ai professionisti di sala della regione. Gli allori 2017 sono quindi andati al ristorante la Villetta di Roberto Damiani di Abano Terme, alla trattoria Due Spade di Giovanni e Patrizia Pozzan di Sandrigo, ai locali Kalispera, Pioniere e Avanspettacolo di Massimo Furlan, nonché al Tamiso e il Faraone di Borgoricco, di Filippo e Toto Mariano. Premiati, per l’impegno e la disponibilità verso l’associazione, anche due membri della sezione Veneto: il docente dell’Ipseoa di Abano Terme, Fabio Ghirardello, e il gran maestro della ristorazione, Enrico Paccagnella.
Ancora due i riconoscimenti alla carriera: al maître e titolare del locale Dedalo & Sapori di Montegrotto Terme, Michele Diaferio, e al gran maestro della ristorazione Fausto Boscaro, 1° maître di uno dei più rinomati hotel del bacino termale facente capo al gruppo Gbh. Il titolo di maestro dell’ospitalità è andato infine al socio effettivo, nonché docente dell’Ipssar di Recoaro Terme, Saverio Signoriello, e ad Alessandro Zani, secondo maître dell’hotel Excelsior di Abano Terme.
Ma la tradizionale festa degli auguri Amira è servita da spunto anche per un’altra iniziativa: la consegna a Enrico Paccagnella di un prezioso volume della Sacra Bibbia, realizzato dall’editore padovano Francesco Mangone di Sacre Scritture. Il volume è stato quindi donato al sindaco di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello, che lo metterà a sua volta all’asta, con l’intenzione di devolvere l’incasso in beneficienza alla locale associazione Tenda. Sempre nel medesimo contesto, Amira Veneto ha pure presentato una serie di proposte di “formazione e informazione” al presidente della provincia di Padova, Enoch Soranzo.
È stata, insomma, una serata ricca di spunti e celebrazioni quella che si è tenuta al Bosco. E che l’occasione fosse di quelle importanti, lo dimostra pure la presenza di numerosi personaggi di spicco dell’associazione e non: dal presidente nazionale, il piemontese Valerio Beltrami invitato personalmente dal vicepresidente nazionale Lorenzo Demarco (Amira Veneto), fino alla delegazione di Solidus, capeggiata dallo stesso presidente Carlo Romito. Ma alla cena ha partecipato anche Abi Professional (Associazione barmen italiani), rappresentata dal referente Triveneto, Angelo Boscolo. Presenti pure le istituzioni e alcuni personaggi dello sport: oltre al sindaco Mortandello e al presidente della provincia Soranzo, si contavano infatti il vicesindaco Luca Fanton e la vicepresidente dell’Anci Veneto, Elisa Venturini, nonché il vicecampione mondiale di nuoto, Matteo Furlan, a cui è stata assegnata la benemerenza della sezione Veneto, e Gianni Meggioraro del Coni (già benemerito).

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati