Job In Tourism > News > F&B > Un evento dolce-salato dedicato a due simboli dell’originalità alimentare italiana

Un evento dolce-salato dedicato a due simboli dell’originalità alimentare italiana

Di Alessandro Circiello, 4 giugno 2010

WWW.ALESSANDROCIRCIELLO.COM

Una nuova iniziativa che intende soprattutto valorizzare i prodotti agroalimentari Dop del made in Italy: «il Gelato nel piatto con Parmigiano-Reggiano e Prosciutto di Parma» è l’argomento di questo numero della consueta rubrica di Job in Tourism a cura del responsabile giovani della Federazione italiana cuochi (Fic), Alessandro Circiello, che presenta anche una sua personalissima ricetta dedicata al tema dell’evento.

Si apre il sipario de «il Gelato nel piatto con Parmigiano-Reggiano e Prosciutto di Parma»: l’iniziativa promossa dal magazine on-line INformaCIBO, in collaborazione con la kermesse Gusto in scena, che vede l’adesione di molte diverse realtà enogastronomiche e numerosi chef in Italia e all’estero tra cui, solo per citarne alcuni, Chicco Cerea del da Vittorio di Brusaporto di Bergamo, e Filippo La Mantia, dell’omonimo ristorante al Majestic di via Veneto a Roma, nonché Alberto Gianati del ristorante Casa Italia di San Juan di Portorico, e Frederik Farina, executive chef allo Spasso del Grand Hyatt hotel di Bangkok, in Tailandia. Il momento culminante della manifestazione si svolgerà, in particolare, dal 20 al 25 luglio, quando i cuochi e i pasticceri protagonisti dell’evento presenteranno una ricetta inedita, che poi inseriranno all’interno dei menu dei rispettivi ristoranti.
«Il gelato è uno dei simboli dell’originalità alimentare italiana e ha una parte di rilievo nei nostri corsi di pasticceria», ha raccontato Albino Ivardi Ganapini, presidente della scuola internazionale di cucina italiana Alma, che ha aderito all’iniziativa. «Prosciutto di Parma e Parmigiano-Reggiano sono, poi, altri due cardini dell’offerta gastronomica italiana. Prosciuttifici e caseifici, in particolare, rappresentano visite obbligate per gli allievi dei nostri corsi e i due consorzi di tutela sono soci di Alma fin dall’origine. Come potevamo non esserci?».
Tra gli aderenti al progetto c’è anche il consorzio Parma alimentare, nonché la Camera di commercio della città emiliana. «Non possiamo che condividere e sostenere ogni iniziativa avente l’obiettivo di valorizzare e internazionalizzare prodotti del territorio», ha infatti spiegato il presidente della stessa Camera di commercio, Andrea Zanlari. «In particolare, quelli eccezionali come il prosciutto di Parma e il Parmigiano-Reggiano, conosciuti in tutto il mondo e diventati da tempo sinonimi di Parma stessa. A maggior ragione se sono iniziative che si distinguono per creatività e vanno nella direzione di conquistare nuovi consumatori e nuove fette di mercato».

RICETTA

Gelato al Parmigiano-Reggiano, aceto balsamico e prosciutto di Parma… croccante
Ingredienti per 4 persone
Latte ml. 500, quattro tuorli d’uovo, zucchero di canna g. 50, Parmigiano stagionato g. 200,
pectina g. 5, poche gocce di aceto balsamico di Modena tradizionale, prosciutto di Parma g. 200, menta fresca qb.
Procedimento
Per il gelato: portare a bollore il latte. Fuori dal fuoco, unire la pectina (stabilizzante naturale) ai tuorli miscelati con lo zucchero e il Parmigiano stagionato almeno 26 mesi. Fare quindi il gelato servendosi di una macchina tradizionale, oppure utilizzando il procedimento di abbattimento della temperatura e rigenerazione.
Per il prosciutto: tagliare a piccole fettine su un foglio di carta da forno la metà del prosciutto e lasciarlo disidratare in forno a 120 gradi per almeno un’ora.
Composizione: in una coppa di vetro disporre sul fondo dei piccoli cubetti di prosciutto di Parma. Unire quindi il gelato a forma di quenelle e ultimare con qualche goccia di aceto balsamico e il prosciutto croccante disidrato. Facoltativamente aggiungere della menta fresca.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati