Job In Tourism > News > Professioni > Un convivio di incontri e confronti

Un convivio di incontri e confronti

Tanti i temi trattati nel tradizionale evento natalizio griffato Amira Veneto - Colli Euganei

Tanti i temi trattati nel tradizionale evento natalizio griffato Amira Veneto - Colli Euganei

Di Lorenzo Demarco*, 11 febbraio 2016

Il quarantacinquesimo convivio natalizio Amira Veneto – Colli Euganei si è tenuto a Sandrigo, in provincia di Vicenza: località nota per la preparazione del baccalà nei suoi celebri ristoranti. A ospitare l’evento è stata l’Antica Trattoria Due Spade dei soci Patrizia e Giovanni Pozzan, facente non a caso parte dei locali della Confraternita del baccalà, che ha accolto i soci della nostra associazione, nonché ristoratori e albergatori di tutta la regione.
A organizzare insieme a me la giornata e l’apertura dei lavori, l’impeccabile collaborazione del gran maestro Enrico Paccagnella. Durante la manifestazione si è quindi parlato di enogastronomia, storia, impresa, artigianato, scuola, sociale e solidarietà. Presenti anche la presidente delle “Amirine” Mina Franchini e la sua collaboratrice Fortunata Briganti, le quali per l’occasione hanno devoluto in beneficenza una cospicua somma a una casa famiglia. Alla kermesse sono inoltre intervenuti graditi ospiti, come l’editore di Job in Tourism, Antonio Caneva, che ha presentato il libro di Massimiliano Sarti, l’Almanacco di Job in Tourism – Guida al Futuro: i nuovi trend dell’industria del turismo 2015, dove tra i Personaggi dell’anno compaio anch’io nell’intervista L’essenza del maitre di sala: ritratto di una figura insostituibile della ristorazione tra vecchie sfide e nuove opportunità. Da segnalare, inoltre, la presenza del giornalista di Rai 3, Stefano Edel, a seguito della nostra partecipazione alla trasmissione Elisir (la 1° colazione degli italiani) di Gianfranco Mirabella, e di vari imprenditori locali, nonché dello chef Gianico Viero dell’agriturismo Collalto dal Cravattino d’Oro, che ci ha parlato della produzione di formaggi tipici del territorio e delle radici del dialetto veneto, e dello stesso Giovanni Pozzan, che per parte sua ci ha invece illustrato provenienza e modi di cottura del baccalà. Non si può infine non ricordare pure l’istituto alberghiero Ipssar di Recoaro Terme, rappresentato dal coordinatore Saverio Signoriello.
È stato insomma un incontro – confronto di più personaggi, più professioni, più argomenti: un mix di idee e uno scambio di varie culture, che messe insieme tracciano le prime righe di quel made in Italy che ci contraddistingue in tutto il mondo.
Le presenze e gli interventi del presidente nazionale Carlo Hassan, del cancelliere Valerio Beltrami e del presidente onorario Raffaello Speri hanno infine dato un’immagine e un contributo notevole alla manifestazione, mettendo in evidenza la professionalità e il senso di responsabilità che ci accomuna e ricevendo l’acclamazione di tutti i soci Amira, nonché di tutti gli intervenuti. Naturalmente, anche quest’anno, come vuole tradizione, il quarantacinquesimo convivio natalizio si è concluso con un brindisi e l’immancabile appuntamento per l’anno prossimo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati