Job In Tourism > News > News > Tutti al campus come ad Harvard

Tutti al campus come ad Harvard

Di Floriana Lipparini, 21 gennaio 2005

www.bit.expocts.it
Il luogo dove chi cerca lavoro lo trova, chi offre lavoro individua il suo target, chi propone formazione si presenta al suo pubblico ideale, chi cerca formazione trova l’ente che gliela fornisce: così si presenta Bit for Job, la grande novità in calendario alla Bit 2005, che sta per aprirsi a Milano fra poche settimane. Si attendono non solo studenti (università, master, ultimo anno delle scuole secondarie) e docenti di ogni ordine e grado, ma anche esperti del settore, agenti di viaggi, visitatori professionali, rappresentanti dei media.
Ospitato nel padiglione 11 (ingresso Porta Metropolitana), l’unico che sarà accessibile al pubblico durante tutti i giorni della manifestazione, da sabato 12 a martedì 14 febbraio, Bit for Job sarà diviso in quattro aree tematiche: formazione e didattica, job research, aziende, spettacoli. Oltre ai tradizionali stand che ospiteranno aziende e università, saranno a disposizione due sale, una rossa e una blu, dove si terranno seminari e workshop, ci si potrà sottoporre a test di valutazione, si otterranno consigli di orientamento riguardo all’offerta formativa, si sosterranno colloqui simulati, s’imparerà a costruire un perfetto curriculum, si useranno gli strumenti multimediali più aggiornati. E al Palabit, sempre all’interno del padiglione 11, capiterà anche di vedere in azione qualche celebre personaggio dello spettacolo.
Se tutto va come promesso, in questo luogo circolerà dunque molta energia vitale, grazie al considerevole ventaglio di eventi in programma che coinvolgeranno i tre attori chiave del mondo del lavoro nel turismo: giovani in cerca di lavoro o di una migliore qualificazione professionale, aziende del settore interessate a individuare i candidati giusti, e gli enti formatori pubblici e privati.
«Strano a dirsi, ma questi tre attori non sempre riescono a dialogare nel modo più efficace, nonostante in Italia si contino oltre cento corsi, e decine di migliaia di persone cerchino lavoro in questo settore. Bit for Job si propone appunto di favorire l’incontro tra domanda e offerta», spiega Roberto Gentile, project manager Bit for Job. E prosegue: “Puntiamo molto sul format originale che abbiamo scelto per la manifestazione. Sarà come un campus, tipo Harvard. Sappiamo che il palinsesto delle due sale, su cui stiamo lavorando alacremente, ha scatenato grande interesse tra i futuri visitatori, dagli studenti dell’ultimo anno delle scuole turistiche ai docenti, dagli studenti universitari e dei master a coloro che già lavorano nel settore o vorrebbero farlo, fino a numerosi espositori. I temi che affronteremo copriranno svariate esigenze, chi li vuole sapere in anticipo può seguire le novità in fieri sul sito www.bit.expocts.it”.
Al Palabit si svolgeranno inoltre due convegni, uno dedicato ai mestieri del turismo e l’altro al gap formazione-lavoro, un nodo sottolineato anche dal professor Giorgio Castoldi, direttore didattico di Bit for Job: «Intendiamo colmare un gap che da sempre caratterizza il settore turistico. La tradizionale separazione tra formazione accademica e mondo del lavoro rende difficile l’approccio degli studenti con le aziende turistiche, dalle Pmi alle multinazionali. Gli studenti vorrebbero lavorarci, ma non sanno come cercarle, le aziende sarebbero interessate, ma non sanno come trovarli. Per i non-studenti valgono difficoltà simili, aggravate dal fatto di non sapere come si fa a lavorare nel turismo: Bit forJob risponderà a questi quesiti».
L’evento si prospetta ambizioso, ma molto promettente e ricco di possibili sinergie positive, anche se, va detto, molto dipenderà dal reale coinvolgimento dei soggetti interessati e dalle prospettive a lungo termine. A questo punto, è naturale chiedere se l’iniziativa si concluderà con la chiusura della Bit o se invece si tratti dell’inizio di un percorso. “Certo, essendo Bit la più importante manifestazione turistica in Italia e contando (dati 2004) su 367.500 visitatori, Bit forJob si propone di diventare il più importante evento dedicato, in Italia, all’incontro tra formazione e lavoro nel turismo. In base all’esito di questo esordio, decideremo gli sviluppi che prenderà, anche in ambiti non strettamente legati a Bit”, ci risponde Roberto Gentile.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati