Job In Tourism > News > News > Turin Palace Hotel: ritorno alle origini

Turin Palace Hotel: ritorno alle origini

Di Luigi Bini, 1 gennaio 2001

La Turin Hotels International ha definito per il proprio Turin Palace Hotel di Torino un piano biennale di investimenti per circa 4 milioni di Euro. “Gli investimenti – spiega il Presidente Amato Ramondetti – rientrano nel quadro di un programma di “restyling” completo che riporterà entro il 2002 il Turin Palace allo standard 5 stelle lusso, tornando così alle origini.” Dalla sua apertura il Turin Palace ha rappresentato per Torino un punto di riferimento esclusivo, sinonimo di un’ospitalità elegante e riservata (nel pieno rispetto dello stile piemontese) unita ad efficienza ed impeccabilità nel servizio. Consultando Il libro delle firme si ripercorrono pagine di storia; tra gli ospiti illustri che hanno soggiornato al Turin Palace si possono ricordare l’imperatrice Elisabetta (Sissi) d’Austria e Ungheria, Leopoldo I re di Belgio, il principe Ranieri di Monaco, il duca Amedeo di Savoia, il re Gustavo di Svezia. Ma non solo le teste coronate hanno apprezzato l’ospitalità dell’albergo, il Turin Palace è da sempre punto di riferimento di personaggi eccellenti del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo. Il trascorrere del tempo non ha tolto fascino e prestigio all’albergo torinese di maggior tradizione, condotto ininterrottamente dalla famiglia Ramondetti da oltre quattro generazioni, ma un piano di intervento si era reso pur tuttavia necessario. “Si tratta di un investimento che punta a conferire all’hotel grande prestigio e ad offrire un’ospitalità di estrema qualità” – spiega Ramondetti – “riservata a quanti vogliono concedersi ambienti di lusso in una città come Torino, che sta divenendo sempre più meta di un turismo esigente. La rinascita della capitale subalpina ha bisogno di essere accompagnata da strutture ricettive di prestigio e noi abbiamo pensato che questo fosse perciò il momento idoneo per effettuare il nostro piano di investimenti.” La ristrutturazione degli interni e in particolare delle camere e degli appartamenti, che prevedono la realizzazione di 20 nuove suites e junior suites, contribuirà al ritorno dell’albergo ai fasti e agli splendori degli anni passati. Per tenersi aggiornati con i tempi, la realizzazione di un nuovo “coffee shop”, di un “fitness center” e di un “business center” offriranno agli ospiti un motivo in più per apprezzare il soggiorno al Turin Palace. Il piano di investimenti progettato risponde anche alla necessità stringente per la città di attrezzarsi di una struttura di altissima qualità; Torino non solo accoglierà le Olimpiadi del 2006, ma sta vivendo una fase di forte aumento della domanda da parte di un turismo sempre più attento ed esigente.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati