Job In Tourism > News > Editoriale > Trovarsi nella città di Giulietta e Romeo

Trovarsi nella città di Giulietta e Romeo

Di Job in Tourism, 5 luglio 2018

Job in Tourism da undici anni organizza il Tfp Summit che si tiene a Milano a febbraio, nel corso del quale le aziende dell’ospitalità e ristorazione incontrano professionisti del settore. La formula, di successo, è ormai collaudata e l’evento è diventato un appuntamento fisso per aziende e candidati. Nel corso della giornata poi ci sono piccoli momenti di formazione che incontrano l’attenzione dei visitatori.

In italiano suona male la parola «glocal» (contrazione di global e local), che Wikipedia descrive così: «La glocalizzazione pone al centro della sua “filosofia”, l’individuo, la persona umana, il patrimonio locale materiale e immateriale della persona e del gruppo di appartenenza… non perde mai di vista il micro nella sua relazione con il macro».

In considerazione di quanto sopra, è necessario rapportarsi anche al locale e abbiamo così pensato a un Tfp Summit itinerante, che oltre alla tradizionale esperienza di Milano copra le necessità del territorio, e quindi conseguentemente disegnato anche un cammino che interessi tutto lo Stivale, in funzione delle sue stagionalità e necessità.

La prima tappa di questo percorso ci porterà il 25 settembre all’hotel Crowne Plaza di Verona, città che riteniamo possa coprire le necessità di un’area importante del nostro turismo: pensiamo principalmente al Trentino – Alto Adige, al Veneto, alla Venezia Giulia, con le opportunità di montagna, mare, laghi, città d’arte…

Nell’ospitalità i lavoratori sono al centro del processo gestionale, quindi l’importanza del loro contributo al successo delle attività è assolutamente rilevante e contribuisce a trasmettere all’ospite quell’insieme di valori che caratterizzano il nostro Paese e a rendere unica l’esperienza del visitatore; non a caso lo slogan del TFP Summit è: «People make reputation».

D’altro canto, per una corretta gestione, la professionalità è premiante e quindi è necessario fare selezione, individuando collaboratori che rispondano alle proprie specifiche esigenze.

Siamo dei visionari? Basta solo un evento annuale per l’incontro tra le aziende e i candidati?

Noi riteniamo sia una iniziativa valida e sarà solo il tempo a darcene conferma; l’unica cosa però di cui non vorremmo rammaricarci è di non aver seguito, per pigrizia, gli stimoli che provengono dalla dinamica del settore.

Arrivederci a Verona.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati