Job In Tourism > News > News > Torna la gara per il Roty

Torna la gara per il Roty

Di Marco Beaqua, 20 novembre 2009

«Noi ci crediamo: se vinciamo, ci portiamo a casa Valentini che imbraccia il David Campbell con Michael sulle spalle. Ognuno nella propria testa sta immaginando quale sala del Campidoglio sia più adatta per esporre il trofeo. C’è chi pensa anche a un tour trionfale d’Italia». Così, non più di otto mesi fa, il presidente di Aicr Italia, Giorgio Mostarda, descriveva i momenti di tensione precedenti alla proclamazione del David Campbell trophy, receptionist of the year (Roty) 2009: il concorso internazionale dedicato al miglior giovane receptionist del mondo, l’anno scorso tenutosi a Cannes, a fine febbraio, e che ha visto, tra i protagonisti, il concorrente italiano Michael Giuliano, nonché Massimo Valentini, nell’occasione nominato vicepresidente regionale del consiglio internazionale per il Portogallo, la Spagna e l’Italia.
Tutti sappiamo purtroppo come è finita: ancora una volta l’ambito trofeo è sfuggito ai colori del nostro paese. «Peccato. Anche quest’anno nulla da fare. Grazie Michael, sei stato comunque bravissimo e lo sai. Vanne fiero, noi siamo orgogliosi di te», concludeva, in particolare, la propria relazione sulla kermesse di Cannes, lo stesso Mostarda.
Il momento però è finalmente arrivato per ricominciare la scalata al David Campbell: un traguardo prestigioso, che sinora mai i nostri rappresentanti, per quanto bravi e competenti, sono riusciti a raggiungere. Si comincia, così, il prossimo 10 dicembre, presso il Rose Garden Palace di Roma, dove si terranno le selezioni nazionali per la nomina del Roty italiano dell’anno, che difenderà i nostri colori al prossimo appuntamento internazionale di Madrid del 14 gennaio 2010. La competizione, come di consueto, si svolgerà in tre prove distinte: una presentazione personale, durante la quale i candidati parleranno di loro stessi e della struttura dove operano; un colloquio con la giuria, che porrà domande sia di carattere professionale, sia di attualità; una simulazione, infine, di una situazione particolare, che potrebbe presentarsi in qualsiasi ricevimento d’albergo. Da sottolineare anche che la maggior parte della gara si svolgerà in inglese, ossia nella lingua ufficiale utilizzata in occasione della competizione internazionale.
«Il vincitore sarà proclamato nel corso della serata dello stesso 10 dicembre, durante un cocktail organizzato alla presenza di tutti i soci che vorranno intervenire», spiega ancora Mostarda. «A me, perciò, non rimane altro che invitare tutti a non mancare a questa importante manifestazione, che rappresenta, per contenuti e motivazioni, la continuità della tradizione e della vita della nostra Aicr».

Il regolamento in breve

Durata (di massima) delle prove di ogni concorrente
• Presentazione personale: 5 minuti;
• Domande: 10 minuti;
• Simulazione: 10 minuti.
Punteggio per la valutazione
Il punteggio finale, compreso tra 0 e 100 punti, è così composto:
• Presentazione: massimo 20 punti;
• Domande: massimo 30 punti;
• Simulazione: massimo 50 punti.
Esempi di simulazione (role-playing):
• Gestione di un overbooking con un cliente abituale;
• Furto in camera di oggetti di valore;
• Partenza, in un giorno festivo, di un cliente con un conto elevato che ha subìto un furto del portafoglio con contanti e carta di credito;
• Prenotazione al telefono di un cliente che chiede molte informazioni e contemporaneo gestione di un check-out di un ospite con molta fretta;
• Bagaglio di un cliente abituale, caricato per errore su un bus di un gruppo partito la mattina stessa;
• Mancato pick up all’aeroporto di un cliente abituale che aveva prepagato il servizio e che ha perso diversi appuntamenti per il ritardo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati