Job In Tourism > News > News > Sul mercato a fine anno i primi vini teramani Docg

Sul mercato a fine anno i primi vini teramani Docg

Di Anna Goffi, 18 febbraio 2005

Da oggi c’è un motivo in più per visitare l’Abruzzo, che annovera tre parchi nazionali, 11 riserve e un’ottima cucina, madre di molte altre cucine. Nella zona di Teramo sono nati di recente i vini Montepulciano d’Abruzzo Colline teramane Doc, mirabile combinazione di potenza e finezza che non si trova altrove.
Nel territorio del Teramano, prevalentemente montuoso che va dal Gran Sasso ai lidi adriatici, sono cresciute negli ultimi dieci anni numerose aziende vitivinicole dalle forti potenzialità, 50 delle quali si sono riunite nel Consorzio colline teramane. È stato il loro sforzo congiunto – la forza di chi strappa alla montagna gran parte dei 214 ettari di superfici vitate per una produzione totale di 5.452 ettolitri, da cui 722 mila bottiglie – a portare nell’aprile 2003 all’atteso riconoscimento della Docg, le cui prime bottiglie usciranno nel novembre 2005.
Saranno dunque sul mercato per il Natale 2005 i vini Docg prodotti fra i comuni di Teramo, Ancarano, Atri, Basciano, Bellante, Campli, Canzano, Castellalto, Castiglione, Castilenti, Cellino, Germiniano, Civitella, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Giulianova, Martinsicuro, Montorio, Morrodoro, Mosciano, Nereto, Notaresco, Penna Sant’Andrea, Pineto, Roseto, Silvi, Sant’Egidio, Sant’Omero, Torano Nuovo e Tortoreto.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati