Job In Tourism > News > News > Spanews 19/10/2007

Spanews 19/10/2007

Di Job in Tourism, 19 ottobre 2007

Fonteverde sale sul tetto d’Europa

Per la prima volta una spa italiana conquista il primato europeo di SpaFinder, l’autorevole magazine americano dedicato al mondo del benessere, che, come ogni anno, nomina attraverso le scelte dei suoi lettori le migliori spa in Asia, Sud America, Nord America, Caraibi e, appunto, Europa. A ottenere il prestigioso riconoscimento, il Fonteverde natural spa resort di San Casciano dei Bagni (Si). Giunto ormai alla sua 5° edizione, il Crystal award SpaFinder sta riscuotendo un successo crescente tra i lettori della rivista, tanto che quest’anno il numero dei voti è stato circa il doppio rispetto a quello degli anni scorsi. Accanto al Fonteverde, SpaFinder ha premiato alcune delle migliori strutture benessere al mondo, tra cui il thailandese Chiva-Som (migliore spa per l’Asia), il Four seasons resort di Sharm el Sheikh (per l’Africa) e il Miraval in Arizona (per il Nord America). Meriti e pregi del Fonteverde sono riconosciuti anche da the Leading hotels of the world, brand a cui appartiene anche la struttura di San Casciano, che ha insignito anche per quest’anno il resort toscano del marchio di qualità leading spa, di cui si fregiano solo i migliori centri benessere della collezione Leading. La spa del Fonteverde è distribuita su una superficie di 5 mila metri quadrati e dispone di 7 piscine con acqua termale. L’offerta wellness è molto variegata e comprende, tra l’altro, sezioni completamente dedicate alle discipline orientali, all’idroterapia, ai fanghi, alla massofisioterapia. A queste di deve aggiungere anche la nuova area Antico Mediterraneo, che propone trattamenti a base di olio extravergine d’oliva.

Un’oasi di benessere in città

Apre in questi giorni la nuova spa dell’Harbour club sporting&spa di Milano, struttura per lo sport e il benessere situata nel cuore di San Siro, a pochi minuti dal centro del capoluogo lombardo. Uno spazio di 1200 metri quadrati, che vuole ambiziosamente proporsi quale centro wellness più all’avanguardia della città. L’Area trattamenti e l’Oasi termale sono le due aree principali della spa, che, per la propria offerta benessere, utilizza tecniche per la cura del corpo e della mente ispirate alla filosofia olistica. La prima zona, con le sue 12 cabine, propone selezionati trattamenti viso/corpo. Al servizio dei clienti, anche uno studio medico e uno spazio completamente dedicato alla fisioterapia. Su prenotazione sono disponibili pure i trattamenti hammam scrub e raxul. Nella zona termale, invece, si trovano 2 saune con temperature diverse, 2 bagni di vapore, di cui uno tradizionale e l’altro aromatico, nonché diverse docce sensoriali, un’area fredda dotata di una fontana di ghiaccio e 2 aree relax distinte. Una piscina esterna thalassoterapica, riscaldata a 37°, consente, inoltre, di godere degli effetti benefici dei sali minerali dell’acqua. La spa dell’Harbour è, poi, l’unico centro benessere milanese a utilizzare i prodotti la Prairie. All’Health bar, infine, gli ospiti possono gustare selezionate tisane a base di erbe o dissetarsi con freschi succhi di frutta. Il design della struttura, minimalista ed essenziale, non trascura tuttavia il giusto comfort per i clienti. Da segnalare, tra l’altro, le scenografiche ampie vetrate della struttura, che regalano un bel panorama sul parco circostante.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati