Job In Tourism > News > Tecnologie > Semplicità e più servizi

Semplicità e più servizi

Strumenti essenziali per un nuovo percorso di crescita

Strumenti essenziali per un nuovo percorso di crescita

Di Giorgio Bini, 1 luglio 2011

WWW.VERIFONE.IT

Il rapporto degli italiani con le carte di credito è tradizionalmente una relazione difficile: tra il consumatore tipo della penisola e i pagamenti no cash si riscontra, infatti, una certa distanza culturale, che ancora oggi stenta a essere superata, «tanto che l’utilizzo delle carte di pagamento in Italia è attualmente inferiore alla metà della media europea», racconta il direttore generale di VeriFone Italia, Imanuel Baharier. «Nello scenario contemporaneo, in particolare, carte di credito e di debito vengono tipicamente utilizzate per le transazioni comportanti l’esborso di somme significative, mentre per i micro pagamenti persiste in maniera diffusa l’uso del contante. Pochi, però, sanno che questa scarsa attitudine dei nostri concittadini all’utilizzo delle carte di pagamento costa circa 5 miliardi di euro l’anno. In questo contesto il ruolo dei Pos risiede nel facilitare il momento del pagamento stesso: il terminale ideale, con il fronte rivolto direttamente al consumatore, dovrebbe essere uno strumento interattivo, semplice e intuitivo, in grado di far pagare l’utente finale, con la propria carta, in maniera autonoma e con la minima possibilità di errore. Solo in questo modo, infatti, il cliente si può sentire sicuro al momento della transazione».
La semplificazione e la facilitazione dei processi di pagamento con le carte elettroniche sta, infatti, diventando una vera necessità, anche perché, tra le popolazioni dei paesi più avanzati, gli italiani, almeno sino alla recente crisi economica, si sono sempre distinti per una notevole propensione al risparmio. «L’utilizzo di mezzi di pagamento e incasso più fluidi e non cartacei», prosegue Baharier, «può invece favorire ampiamente l’innalzamento dei livelli di consumo, aprendo così la strada a un nuovo percorso di crescita, in una dinamica bottom-up, periferia-centro, che da sempre caratterizza gli approcci vincenti alla crisi. In tale contesto la tecnologia può svolgere un fondamentale ruolo di collante, in grado di veicolare dinamicamente contenuti verso e dal consumatore».
Per un operatore alberghiero dotarsi di un Pos di ultima generazione, poi, significa anche «poter offrire una serie di servizi aggiuntivi che trasformano questi semplici strumenti di transazione, in veri e propri canali di comunicazione. Con la nostra nuova linea VX Evolution, in particolare, grazie al display a colori touch screen, l’operatore può mostrare promozioni e vantaggi della propria struttura ai clienti. Inoltre, nel momento del pagamento, il terminale interattivo è anche in grado di veicolare contenuti personalizzati: una volta riconosciuto l’utente e i servizi di cui solitamente usufruisce, è possibile infatti visualizzare messaggi predefiniti e pensati per target specifici, offrendo in questo modo promozioni estremamente mirate. Ma è pure possibile integrare nei Pos i programmi di fidelizzazione o i servizi di ticketing, nonché dare la possibilità agli utenti di acquistare o servirsi di gift card e di operare delle ricariche dei propri cellulari. Tutte opportunità, queste ultime, a cui il turista può accedere direttamente alla reception, al momento delle operazioni di check-out, ma anche nella propria stanza. Un servizio a 360 gradi, insomma, che si adatta perfettamente al contesto dell’industria dei viaggi e dell’ospitalità».
Non solo: i Pos sono anche facilmente integrabili con le nuove realtà del web. «Tramite i terminali di ultima generazione, tutte le applicazioni scaricate online possono trovare riscontro immediato al punto vendita, come, appunto, nel caso del saldo dei punti accumulati con i programmi di fidelizzazione», spiega ancora Baharier. «In generale, esiste un interscambio continuo tra la realtà virtuale e i terminali di ultima generazione. Noi, per esempio, abbiamo recentemente integrato nei nostri Pos più avanzati la tecnologia Nfc, che permette il pagamento semplicemente avvicinando il proprio cellulare al terminale. E a ciò abbiamo affiancato una partnership con Google, con l’intento, per ora, di diffondere questa tecnologia alle più grandi catene retail statunitensi».
La tecnologia, infine, aiuta ad affrontare anche il delicato tema della sicurezza: uno degli aspetti più critici dei sistemi di pagamento elettronico, che in paesi come l’Italia ancora limita, almeno in parte, sia lo sviluppo dell’e-commerce sia l’utilizzo delle carte di credito. «Obiettivamente, la sicurezza assoluta non esiste», conclude realisticamente Baharier. «Tuttavia noi di VeriFone investiamo quotidianamente nella ricerca e nello sviluppo delle infrastrutture tecnologiche atte a proteggere e a garantire i nostri terminali. Una riprova di questo sono i Pos della nuova linea VX Evolution, che sono tutti omologati Pci Pts 3.0: una certificazione di ultima generazione che riguarda proprio la sicurezza del trasferimento dei dati del possessore della carta durante la transazione».

Identikit di VeriFone Italia

VeriFone Italia, con sede centrale a Milano e uffici distaccati a Roma, Palermo, Cosenza e Treviso, è la filiale nazionale di VeriFone Systems, società internazionale specializzata nel settore dei sistemi elettronici di pagamento. VeriFone Italia, presente sul territorio nazionale dal 2004, ha già installato centinaia di migliaia di terminali e soluzioni di pagamento per il settore bancario, il retail, la grande distribuzione, i trasporti e la pubblica amministrazione. Il team italiano, in particolare, supera i 40 dipendenti e segue la propria clientela in tutte le fasi dell’acquisto e della messa in opera delle soluzioni proposte. La cooperazione con colleghi sparsi in tutto il globo permette inoltre di definire con precisione le soluzioni richieste dal mercato locale e proporre prodotti sempre all’avanguardia.
Con la sua nuova linea VX Evolution, VeriFone Italia mira ad apportare un’innovazione rivoluzionaria nel mondo dei tradizionali sistemi di pagamento. Essa offre opportunità elevatissime, in termini di potenza e sicurezza, con memorie e processori ultraveloci e potenziati, e con la certificazione Pci Pts 3.0 per la salvaguardia dei dati sensibili. Ma i terminali VX Evolution offrono anche un sistema di crittografia end-to-end, il VeriShield Protect, che elimina i dati dalle applicazioni e dai network degli esercenti, per una massima protezione da eventuali frodi e usi impropri.

Dizionario Pos e Pinpad

Il Pos (Point of sales) è un dispositivo autonomo, che effettua transazioni di pagamento, tramite i circuiti nazionali e internazionali, e contiene applicazioni e servizi a valore aggiunto. Il terminale è predisposto per la digitazione sicura del Pin, l’accettazione di carte a chip, banda magnetica e contactless, l’elaborazione, la cifratura e la successiva comunicazione dei dati a un host predisposto e la stampa dello scontrino fiscale. La Pinpad, invece, è un dispositivo per l’utente finale che deve essere collegato a un terminale attivo per effettuare il pagamento. Nata con l’unico scopo di garantire la digitazione sicura del codice Pin, essa ha poi integrato anche la capacità di leggere le carte chip, a banda magnetica e contactless.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati