Job In Tourism > News > News > Rue Cambon, Triangle d’or

Rue Cambon, Triangle d’or

Di Anna Romano, 18 febbraio 2005

www.starhotels.com
«Avevo Parigi come obiettivo da diversi anni, ma solo da pochi mesi mi sono impegnata nella ricerca di una struttura che fosse coerente con le nostre strategie di sviluppo. Ho aspettato il momento favorevole per l’espansione a Parigi. La città aveva subito negli ultimi due anni una forte depressione dopo la defezione del mercato Usa che costituiva il principale mercato turistico.
Da un’osservazione attenta dei flussi da gennaio a luglio di quest’anno si è assistito a una ripresa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A partire dalla primavera gli americani sono tornati a essere il primo mercato per la capitale francese, con un miglioramento degli arrivi del 14%. Abbiamo ritenuto che questo fosse il momento giusto per un investimento. Dopo una breve trattativa, durata poco più di un mese, abbiamo firmato con soddisfazione la transazione il 31 dicembre », ha dichiarato Elisabetta Fabri, vicepresidente e amministratore delegato Starhotels, annunciando l’acquisizione dello Starhotels Castille a Parigi.
«Per un’azienda come Starhotels, che nasce da una tradizione edilizia e immobiliare e ha fatto uno dei suoi punti di forza la proprietà immobiliare degli alberghi che gestisce – ha aggiunto -, l’acquisizione della struttura di Parigi è senza dubbio un prestigioso traguardo, in ambito europeo. Il mercato europeo è ormai un mercato domestico, ma città come Parigi, all’avanguardia per infrastrutture, per politiche di marketing territoriale e ricche di appeal, sono sicuramente scelte strategiche per un’espansione che preveda ritorni in tempi abbastanza brevi. Il Castille subirà una ristrutturazione nelle parti comuni già a partire da questa estate, per proporsi in autunno con un look rinnovato che esprimerà ad un tempo la joie de vivre parigina, la convivialità e l’ospitalità italiana, la cura dei particolari e dei servizi, che fanno lo stile Starhotels».
Il Castille, ventunesimo della catena, è un tipico hotel di charme nel cuore di Parigi. L’indirizzo è prestigioso: rue Cambon, 1° arrondissement nel Triangle d’or, fra Place de la Concorde, la Madeleine e Place Vendome. Nella stessa via ha avuto sede la storica Maison Chanel. Da lì il Louvre si raggiunge a piedi, come anche i giardini delle Tuileries, gli Champs-Elysées, l’Opéra. Nelle vicinanze sono ubicate le boutique di Dior, Yves Saint-Laurent e Versace. Il quartiere, oggi famoso per gli affari e la moda, è il più antico della città, ricco di storia e testimonianze del passato.
Ne è un esempio lo stesso palazzo dove oggi è ubicato l’hotel Castille, un tempo parte di un più grande isolato tra la rue Saint-Honoré, la rue des Capucines ed il lato ovest di place Vendome. Nel XVII secolo vi si trovavano l’hotel e i giardini del Marechal du Luxemburg, poi passati al figlio che nel 1695 ne separò una parte, oggi sede del Ministero della giustizia. Nel 1719 l’architetto Leduc acquistò l’attuale area del Castille, e creò la rue Neuve de Luxembourg, divenuta nel 1876 rue Cambon. Nel 1785 nel palazzo risiedette il Conte de Brienne, cui si deve la ristrutturazione tardo settecentesca della facciata.
Mobili antichi, quadri e oggetti d’epoca contribuiscono all’identità e allo stile della location che si compone di due ali. L’ala Opéra al 35-37 di rue Cambon offre 87 camere di atmosfera veneziana e barocca, in tinte verde pastello, salmone e rosso pompeiano. Le camere dell’ala Rivoli sono state progettate dall’interior design Jacques Grange: più classiche, molto parigine, con poltrone di paglia di Vienna, bagni rivestiti in grigio perla. e alle pareti fotografie in bianco e nero di Robert Doisneau, un tocco che rievoca la Parigi anni trenta. In tutte le camere troneggia il sofficissimo letto Starbed.
Molto curata la ristorazione: con la consulenza di Alain Ducasse, è lo chef Tjaco Van Eijken a sovrintendere al ristorante Il Cortile, diviso in Rotisserie e Patio. Dotato di un’entrata indipendente, offre specialità italiane e francesi. Al bar San Marco si può ammirare un’artistica collezione di mobili dagli intarsi raffinati, bronzi fiorentini e quadri d’autore fiamminghi.
Per i meeting sono disponibili tre sale riunioni a luce naturale, dotate delle più moderne tecnologie.
L’hotel è inoltre dotato di wireless high speed internet e di easybusiness desk per rispondere a ogni esigenza, in puro stile Starhotels.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati