Job In Tourism > News > F&B > Rivoluzione in casa Châteaux & Hotels Collection

Rivoluzione in casa Châteaux & Hotels Collection

Di Marco Bosco, 18 dicembre 2014

Razionalizzazione e rinnovamento dell’offerta con un occhio di riguardo alle strategie di fidelizzazione degli ospiti. Muove da questi presupposti il nuovo catalogo Châteaux & Hotels Collection: il consorzio di strutture di charme indipendenti e di ristoranti gourmand, dal 1999 presieduto dal rinomato chef Alain Ducasse, ha infatti deciso di ridurre il numero di strutture partner, che passeranno dalle 585 di quest’anno alle 520 del 2015. Non solo: la nuova guida, recentemente presentata a Milano, includerà ben 43 nuove entrate; un dato che non fa che aumentare ulteriormente il livello del turnover. Contemporaneamente però il brand transalpino lancia anche il suo nuovo programma fedeltà, denominato «Les Collectionneurs». Una piccola rivoluzione, insomma, a cui non poteva rimanere immune l’Italia: la seconda destinazione Châteaux & Hotels Collection per numero di strutture, dopo la Francia. Sette sono infatti le new entry della Penisola, mentre il numero totale di hotel e ristoranti passa da 33 a 29. Tre, in particolare, i nuovi affiliati pugliesi: I Luoghi di Pitti di Altamura, la Tenuta Monacelle di Borgo Selva di Fasano e la salentina Furnirussi Tenuta. Le altre novità riguardano poi il valdostano Qc Terme Pré Saint Didier Spa & Resort, la Villa Tolomei di Firenze, l’hotel Metropolis di Roma e il ristorante stellato Michelin Mammà di Capri.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati