Job In Tourism > News > News > Ricerca a ritroso nel tempo

Ricerca a ritroso nel tempo

Di Antonio Caneva, 2 luglio 2010

Guardando la televisione, quasi a mezzanotte, mi sono casualmente imbattuto in un programma televisivo relativo a un premio e, come introduzione, un attore stava leggendo uno scritto che poi ha rivelato essere del premio Nobel Ralf Dahrendorf. Nel prosieguo del programma poi, uno dei premiati è stata Rebiya Kadeer, portavoce dell’indipendenza del popolo uiguro in Cina. Mi sono venuti allora alla mente Dahrendorf, quando l’avevo conosciuto nella sua casa di Londra (persona semplice, che aveva preparato e servito direttamente una tazza di the), e Rebiya Kadeer, che avevo incontrato nel corso di una sua visita a Milano, nel bellissimo albergo in cui alloggiava, l’hotel Villa Borromeo a Senago: persona minuta e affabile che ci aveva lasciati donandoci una sciarpa di seta con i colori del suo popolo. Il libro La guerriera gentile, casa editrice Corbaccio, fotografa la storia di questa persona e racconta eventi che si fatica quasi a comprendere, nella loro crudezza.
Riflettendo su queste concomitanze mi sono reso conto che gli anni, nel passare, determinano una serie di incontri, spesso casuali, di cui immediatamente non ci si rende conto ma che rappresentano uno spaccato della propria storia.
Chi ha lavorato in un settore come quello dell’ospitalità, per definizione portato agli spostamenti, ha conosciuto un numero innumerevole di persone di cui, spesso, ha perso traccia. Sulla base di queste considerazioni parlavo in redazione dell’opportunità, all’interno dei nostri mezzi di comunicazione, di attivare uno spazio dedicato a chi avrebbe piacere di ripercorrere gli anni, cercando di ritrovare persone che gli sono state vicine per lavoro e che hanno condiviso parte del proprio vissuto.
Si parla attualmente di community, vocabolo di moda, ma senza andare a scomodare Facebook o Linkedin, perché non definire uno spazio virtuale Job in Tourism in cui chi opera in questo settore possa rincontrarsi? A giorni avremo un nuovo sito e, approfittando di questo momento, organizzeremo uno spazio, attivo anche nel giornale cartaceo, in cui chi lo desidera potrà rincontrare, oltre a delle persone, un po’ del proprio passato.
È una idea che mi piace, ma i lettori poi risponderanno? Non lo so, noi ci proveremo e se qualcuno vorrà inviarci il proprio commento all’indirizzo mail segreteria@jobintourismeditore.it, sarà accolto con piacere e come ringraziamento.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati