Job In Tourism > News > News > Recruiting on line in dimensione globale

Recruiting on line in dimensione globale

Di Anna Romano, 15 aprile 2005

con www.catererglobal.com
«In Inghilterra il ricorso alla prenotazione on line nell’hospitality è molto più sviluppato che negli altri paesi europei. Ecco perché sono così promettenti le prospettive di un sito web come il nostro, specializzato nel recruiting globale ad alto livello», sostiene Sandra Carosi, giovane marketing manager di
Catererglobal.com, sito web britannico di reclutamento on line per candidati e aziende nel settore dell’ospitalità, lanciato dalla holding Potential jobs board company nel luglio 2004. Nato inizialmente come versione on line della prestigiosa rivista di settore Caterer & Housekeeper, si è poi reso autonomo puntando esclusivamente sul recruiting, ma conservando il nome originario.
Quali i potenziali datori di lavoro che pubblicano offerte di lavoro sul sito? Alberghi, resort, navi da crociera, in tutto il mondo: www.catererglobal.com vuol essere un database di facile uso e accessibilità che punta sulla dimensione internazionale, partendo dalla considerazione che la globalizzazione nel turismo è ormai un dato acquisito.
«Esiste una tendenza crescente a spostarsi per lavoro, nel turismo, uno stile di vita itinerante che fa degli operatori del settore i nomadi della nostra epoca», osserva Sandra, romana, giunta cinque anni fa a Londra per lavoro e quindi anche lei un po’ nomade. («Professionalmente un’esperienza entusiasmante, ma certo Roma mi manca tantissimo», confessa..).
L’orizzonte di espansione di www.catererglobal.com non si limita all’Inghilterra, ma punta al resto dell’Europa, al Medio Oriente e agli emirati. «Negli Emirati la ricerca di lavoratori stranieri è continua, perché le loro norme in questo campo impediscono un facile spostamento dall’una all’altra compagnia a chi già lavori e sia residente sul territorio».
Usare il database Catererglobal.com è facile, i candidati in cerca di lavoro possono scegliere fra alcune semplici opzioni di ricerca a chiave, secondo il tipo di lavoro cui aspirano o il nome delle compagnie che preferiscono. Entro breve anche i datori di lavoro potranno trovare i candidati sul database con la ricerca a chiavi incrociate.
«Sarà così possibile individuare velocemente i candidati più qualificati, un’esigenza molto sentita dalle aziende, che potranno in tal modo dare un miglior servizio al cliente e rafforzare il loro brand», conclude Sandra.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati