Job In Tourism > News > News > Realty nel Mondo – 16-01-2009

Realty nel Mondo – 16-01-2009

Di Job in Tourism, 16 gennaio 2009

Inaugurato il ventinovesimo campo da golf della Repubblica Dominicana

È operativo dallo scorso 15 dicembre il nuovo campo da golf dominicano disegnato da Nick Faldo: The Faldo legacy course. Sono così ora 29 i terreni da gioco presenti sull’isola, che attualmente vanta una tra le maggiori offerte di campi dell’intera area caraibica. La nuova apertura segue il recente riconoscimento, che l’Associazione internazionale dei tour operator di golf (Iagto) ha assegnato alla Repubblica Dominicana quale destinazione golfistica del 2008 nei Caraibi e in America Latina. «Un titolo», ha commentato in occasione della consegna ufficiale del premio, il ministro del turismo dominicano Francisco Javier García, «che conferma come il nostro paese si sia ormai affermato sulla scena internazionale come una destinazione golfistica importante, grazie ai nostri campi dal design d’eccezione, vicini al mare e facilmente raggiungibili». Il nuovo terreno da gioco par 72 a 18 buche si trova, in particolare, all’interno del complesso turistico immobiliare di Roco-Ki, nella zona di La Romana, che comprende, oltre a un’ampia offerta immobiliare, anche il Westin Roco Ki beach & golf resort, la cui inaugurazione è prevista proprio quest’anno.

Un prestito da 15 milioni di dollari per sviluppare il turismo in Vietnam

È stato recentemente firmato a Hanoi un accordo tra la banca asiatica per lo sviluppo (Adb) e la banca centrale vietnamita per la concessione, da parte della prima, di tre nuovi prestiti: il primo, pari a 25 milioni di dollari Usa, sarà dedicato alla riduzione della povertà. Il secondo, di 26 milioni di dollari, è inteso invece alla ricostruzione delle infrastrutture danneggiate dai disastri naturali. Il terzo, infine, di 15 milioni di dollari, mira alla promozione del turismo nella sub-regione del Grande Mekong. A rivelarlo, l’ufficio di Ho Chi Minh City dell’Istituto nazionale del commercio estero (Ice), che sottolinea anche come la parte del prestito dedicata all’industria dei viaggi interessi cinque province vietnamite, selezionate per il loro alto potenziale di sviluppo turistico e per l’alta incidenza della povertà tra la popolazione. La zona interessata dal progetto include inoltre anche nove province del Laos. Da tale iniziativa, si legge sempre nella nota Ice, dovrebbero emergere numerose opportunità di consulenze, forniture e lavori.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati