Job In Tourism > News > Wellness > Quando il benessere parla toscano

Quando il benessere parla toscano

Anche nei trattamenti si ricerca il vero spirito del luogo

Anche nei trattamenti si ricerca il vero spirito del luogo

Di Massimiliano Sarti, 20 aprile 2012

Dalla Tailandia alla Toscana, passando per i trattamenti all’olio d’oliva e lo scrub al mosto d’uva. Sui dolci pendii delle verdeggianti colline di Fiesole, l’hotel Il Salviatino, una villa rinascimentale circondata da 50 mila metri quadrati di parco privato, rinnova il proprio centro benessere all’insegna dei prodotti e delle atmosfere locali. «Abbiamo scelto di cambiare, perché ci siamo resi conto che la domanda andava in quella direzione. Prima di quest’anno, il nostro menu wellness aveva una chiara caratterizzazione orientale, con solamente due trattamenti legati ai prodotti toscani. Eppure, proprio questi ultimi erano quelli più richiesti, soprattutto dai nostri ospiti internazionali». Le parole della spa manager del centro benessere, Pierangela Flori, spiegano bene le motivazioni che hanno convinto il management dell’hotel di Fiesole a mutare radicalmente la struttura della propria offerta wellness: i viaggiatori paiono essere a oggi alla ricerca di esperienze benessere armonicamente collegate con la destinazione in cui decidono di soggiornare.
«Proprio per soddisfare tale crescente richiesta», aggiunge Pierangela Flori, «ci siamo così rivolti a una società di cosmetica locale, ma dal respiro internazionale, come quella del Dr Vranjes. Abbiamo quindi scelto prodotti studiati appositamente per colpire ed esaltare tutti e cinque i sensi, l’intensità dei cui profumi e la consistenza delle cui texture permettono di avvolgere l’ospite in atmosfere speciali, in grado di far vivere loro delle vere e proprie esperienze multisensoriali con un immancabile tocco di toscanità». Certo, pur se dotati di ottima efficacia, si tratta pur sempre di articoli di cosmesi, che non possono avere la stessa efficacia di quelli freschi utilizzati per molti trattamenti orientali. «Sono però i nostri clienti a chiederci la possibilità di rilassarsi in un contesto di perfetta sintonia con l’ambiente collinare circostante. Un’opportunità, quest’ultima, che molti dei trattamenti orientali, come per esempio gli impacchi a base di yogurt, non riuscivano a garantire pienamente».
Il rifiuto per tutto ciò che appare dissonante con il territorio pare insomma non coinvolgere solamente i viaggiatori più consapevoli, molti amanti della buona cucina e i turisti più sensibili ai temi dell’eco-sostenibilità. Anche i clienti della spa Il Salviatino, costituiti in buona parte da ospiti leisure alla ricerca di un soggiorno relax lontano dallo stress della vita quotidiana, desiderano ritrovare, in ogni trattamento, il vero spirito del luogo, che solo un’offerta wellness a forte vocazione territoriale può garantire. «Per le loro specifiche esigenze», riprende Pierangela Flori, «abbiamo così elaborato alcune proposte ad hoc, studiate appositamente per chi intende concedersi mezza giornata di relax prima o dopo qualche ora di shopping a Firenze, un itinerario alla scoperta delle bellezze artistiche della città o un’escursione nei dintorni. Alla mattina, in particolare, consigliamo un programma energizzante della durata di circa due ore, che prevede una sauna aromatizzata con essenze balsamiche, dagli effetti benefici per le vie respiratorie, e una maschera in gel con cui cospargere tutta la pelle per occludere i pori e favorire così la sudorazione e la purificazione del corpo. A ciò segue quindi una doccia veloce e un trattamento sul lettino, con un bendaggio rinfrescante utile a riattivare la circolazione degli arti superiori e inferiori, mentre sulla restante parte del corpo viene applicato un burro a base di olio d’oliva particolarmente idratante. Il trattamento ha termine, infine, con un massaggio energizzante eseguito con un olio di oliva ricco di vitamina E. Per chi invece preferisce dedicarsi al relax dopo la propria gita a Firenze e dintorni, l’ideale è il nostro programma ‘Benessere e relax’, che inizia con la stessa esperienza in sauna del precedente. A cambiare sono invece i trattamenti, che questa volta prevedono un massaggio alla testa e un impacco all’olio di oliva, con una coperta calda a ricoprire tutto il corpo per allargare i pori e permettere un maggiore assorbimento della vitamina E. Al termine, per riacidificare la pelle, l’impacco viene poi tolto con quello che noi chiamiamo il tonico all’ossigeno verde, perché tratto da essenze di piante toscane. Il tutto si conclude, infine, con un altro massaggio rilassante all’olio d’oliva, unito a un’essenza a scelta del cliente».
Ma naturalmente la spa Il Salviatino è ricca di numerose altre proposte, tra cui il peeling antiossidante alla gelatina di mosto o quello alla polvere vulcanica, nonché vari programmi dedicati al viso, ai massaggi e alla riflessologia plantare. A garantire l’unicità dell’offerta wellness dell’hotel di Fiesole, in un contesto altamente competitivo come quello del mercato del benessere di oggi, contribuisce però anche la stessa struttura della spa. «La nostra area wellness», conclude infatti Pierangela Flori, «non è enorme, ma è funzionale alle esigenze della nostra clientela: disposta su circa 200 metri quadrati di superficie, è in grado di ospitare, in tutta comodità, un totale di sei persone. Ma soprattutto garantisce a tutti il massimo livello di privacy possibile: ogni stanza trattamenti è infatti dotata di spogliatoio e sauna personali, in modo da assicurare a ogni nostro cliente un ambiente allo stesso tempo intimo e rilassante».

Chi è Pierangela Flori

Maturità classica e diploma di terzo anno di scuola estetica, rilasciato dalla regione Toscana, Pierangela Flori inizia la propria carriera nel wellness più di una decina di anni fa, quando, nel 2000, assume la responsabilità del negozio del centro benessere Hito di Firenze. Otto anni più tardi è quindi terapista al Four Seasons del capoluogo toscano per diventare poi, nel 2009, spa supervisor dell’hotel Il Salviatino, per il quale dal 2010 ricopre l’incarico di spa manager.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati