Job In Tourism > News > News > Progettualità per superare la crisi

Progettualità per superare la crisi

Di Antonio Caneva, 13 marzo 2009

Un salone della Barclays bank a Milano ha ospitato la presentazione alla stampa e agli operatori di Freestyle, un nuovo concept di budget hotel. Ha un aspetto curioso la circostanza che un progetto con caratteristiche innovative e quindi con la volontà dichiarata di superare le attuali difficoltà, venga presentato all’interno di una istituzione (la banca) che invece rappresenta il momento da cui è partito il processo di deterioramento del sistema economico finanziario.
Si scorgevano le guglie del Duomo dalla sala in cui Giorgio Bianchi, managing director di R&D hospitality, introduceva Freestyle e si ascoltava con interesse la descrizione delle caratteristiche tecniche di un progetto che si propone come economico, funzionale e innovativo. Afferma Bianchi: «La sensibilità al prezzo del cliente low cost oriented non esclude però una attenzione alla qualità, alla sicurezza e soprattutto al contesto in cui soggiorna, che deve essere dinamico, internazionale e contemporaneo, nonché in grado di rispecchiare il suo stile di vita e dar vita a scambi culturali ed esperienze stimolanti».
L’accenno alla cultura non è casuale, poiché partner dell’operazione è la milanese università Iulm. Continua Bianchi: «L’obiettivo di Freestyle hotels è quello di superare i vincoli strutturali italiani e introdurre nel mercato italiano un albergo in grado di offrire un posto letto a 30 euro». Bello, seguiremo la vicenda.
Con la differenza dei fusi orari, siamo ormai abituati a cominciare la giornata ascoltando un bollettino di guerra; la globalizzazione non consente infatti di schivare alcuna chiusura borsistica o aggiornamento economico: si passa dal -4% del Nikkei (borsa di Tokyo) al -6,2% del crollo del pil americano dell’ultimo trimestre 2008, alle notizie di timori di default dell’Ucraina.
Si ha la necessità di percepire che comunque il sistema, pur in difficoltà, è ancora vitale; che la gente si impegna, rivedendo le vecchie prospettive e proponendone di nuove; si è quindi lieti di apprendere di iniziative nel turismo come quella di Freestyle, alle quali ci impegniamo a dare visibilità, perché, al di là delle valutazioni tecniche, è apprezzabile la volontà di creare dibattito attorno a un’idea che oltre i tecnicismi ha una sua progettualità economica. E in questi tempi non è cosa da poco.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati