Job In Tourism > News > Trend > Prenotazioni web: dietro ai soliti noti c’è uno scenario in movimento

Prenotazioni web: dietro ai soliti noti c’è uno scenario in movimento

Di Job in Tourism, 8 Febbraio 2019

A dominare il mercato online sono ancora una volta Booking ed Expedia (nell’ordine inverso se si considera l’America del Nord), ma si consolida anche il canale diretto, mentre all’orizzonte appaiono nuovi protagonisti.

È la fotografia dell’arena competitiva delle prenotazioni alberghiere, scattata dall’ultima edizione delle ormai tradizionali top 12 griffate SiteMinder: una serie di classifiche per destinazione, che la piattaforma di acquisizione clienti dedica ogni anno ai principali protagonisti del mercato dell’ospitalità via web.

«Quest’anno», racconta in particolare il managing director della compagnia, Mike Ford, «abbiamo riscontrato almeno una ventina di novità. Anche se i brand più popolari continuano senz’altro a dominare lo scenario online, è quindi evidente che il mercato si stia ampliando grazie all’emergere di nuovi player».

In Italia in particolare, i primi tre posti sono attualmente occupati, nell’ordine, da Booking.com, Expedia e Hotelbeds. Subito sotto il podio si trovano però i siti proprietari degli hotel, seguiti dai gds, nonché da un ulteriore paio di agenzie online come Hrs e Agoda. A crescere maggiormente sul mercato tricolore sarebbe stato invece il travel club Mr & Mrs Smith, mentre la new entry in classifica è quella della centrale di prenotazioni alberghiere spagnola Restel (parte del gruppo Hotusa).

Clicca sull’immagine per aprire l’infografica:

SiteMinder su top 12 canali di prenotazioni online

SiteMinder su top 12 canali di prenotazioni online

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati