Job In Tourism > News > News > Perché non è mai troppo presto

Perché non è mai troppo presto

Di Marco Bosco, 29 febbraio 2008

Una promozione all’insegna del divertimento e dello spettacolo. È la sintesi dell’evento che lo scorso 19 febbraio Costa crociere ha organizzato a Milano per presentare in anteprima alla stampa e alle agenzie di viaggio il suo catalogo annuale per la stagione 2009. Testimonial d’eccezione, il cronista sportivo di Sky, Fabio Caressa, e il nuovo volto della copertina Costa, Michelle Hunziker. «Abbiamo scelto di proporre con largo anticipo i nostri programmi per il prossimo anno perché puntiamo fortemente a sviluppare ulteriormente le nostre politiche di advance booking», ha spiegato brevemente Pier Luigi Foschi, presidente e amministratore delegato di Costa Crociere. «Un passo tanto più necessario in quanto oltre la metà della nostra clientela è internazionale. Partire così presto nella campagna di promozione, infatti, ci garantisce il tempo necessario a pianificare attentamente le nostre strategie su tutti i mercati in cui operiamo».
Il nuovo catalogo propone 250 destinazioni in tutto il mondo con oltre 100 itinerari differenti. «Molte le novità nella programmazione 2009. A cominciare dalle nuove crociere che intendono venire incontro alla crescente domanda dei repeater», ha raccontato, illustrando i contenuti del catalogo, il direttore generale, Gianni Onorato. «Mi riferisco, in particolare, ai quattro nuovi itinerari di Costa Atlantica lungo la parte occidentale di Stati Uniti e Canada, appositamente ideati per permettere ai nostri passeggeri di assistere al cosiddetto foliage, ossia lo spettacolo dei paesaggi tinti dai caldi colori autunnali: un fenomeno che in questa parte del mondo assume dimensioni davvero ragguardevoli. Da non dimenticare è poi l’itinerario transatlantico di Costa Romantica verso il Sud America, a cui per la prima volta abbiamo aggiunto la risalita del Rio delle Amazzoni fino a Manaus. In oriente, inoltre, abbiamo potenziato la nostra offerta di crociere alla scoperta della Cina, del Giappone, del Vietnam e della Tailandia. Continuiamo, infine, a proporre i nostri itinerari con partenza da Dubai, che abbiamo recentemente raddoppiato e che stanno riscuotendo un successo davvero ragguardevole».
Ma soprattutto, il 2009 sarà l’anno del varo di due nuove, ulteriori navi: la Costa Luminosa e la Costa Pacifica. «Quest’ultima, una gemella delle attuali ammiraglie Costa Concordia e Costa Serena» ha proseguito Onorato, «sarà la nave della musica: un tema che non ispirerà solamente l’interior design delle aree pubbliche, ma che sarà anche una guida capace di condurre l’ospite alla scoperta della nave, coinvolgendolo in una vera e propria esperienza musicale sul mare. Costa Luminosa, invece, si proporrà come una nave dal design particolarmente innovativo».
I due vari del 2009 s’inseriscono, peraltro, in un progetto di ampio respiro, che la compagnia sta portando avanti dal 2000, anno in cui il management Costa ha deciso d’investire 5,5 miliardi di euro, di cui 4,5 in Italia, in un progetto articolato inteso a portare la propria flotta a 17 navi con una capacità totale di 36.800 ospiti in cabine a doppia occupazione. «Ora siamo a quota 12 navi con una capienza di circa 23.200 persone», ha specificato il senior vice president sales and marketing Europe, Mario Martini. «Ma i nostri obiettivi non sono solo quantitativi: vogliamo, infatti, anche affinare ulteriormente l’offerta Costa per i nostri principali target di riferimento, in particolare, per le famiglie, che si stanno rivelando un segmento di mercato sempre più importante per noi. Senza dimenticare, inoltre, la fin’ora inedita ma emergente tipologia di clientela costituita dai nonni con nipotini al seguito. È per questo motivo che abbiamo dotato le nostre navi di mini-club per i più piccoli e di discoteche per i ragazzi. Stiamo, inoltre, puntando moltissimo sulle più innovative tecnologie dell’intrattenimento: lo dimostrano il cinema 4d e i simulatori di golf e di Formula 1, di cui stiamo dotando la Costa Luminosa. Si tratta di strumenti preziosi, che oltre a impreziosire le navi, ci rendono in grado di destagionalizzare la nostra offerta lungo tutti gli itinerari».

Le nuove navi

La Costa Luminosa, che sarà varata a maggio 2009, è stata progettata dal celebre architetto e interior designer Joseph Farcus. La nave, di 92.700 tonnellate e capace di accogliere un massimo di 2.828 ospiti, mira ad anticipare le più innovative tendenze in tema di architetture d’interni, grazie a uno stile unico e inconfondibile, che intende sfruttare al meglio sfumature e giochi di luce per il disegno degli ambienti. Da segnalare, inoltre, la progettata presenza di alcune innovative tecnologie dell’intrattenimento: il cinema 4d con suoni, luci, immagini e profumi che si combinano per creare effetti speciali e animazioni; il simulatore di Golf con cui cimentarsi su ben 37 campi virtuali e quello di Formula 1 per guidare una vera monoposto sui più famosi circuiti internazionali.
Sempre Farcus è l’ideatore della Costa Pacifica: gemella delle attuali ammiraglie Costa Concordia e Costa Serena, avrà una stazza di 114.500 tonnellate e sarà capace di ospitare fino a 3.780 passeggeri. Tema della nave, sarà la musica, che non solo costituirà l’ispirazione del design interno, ma che potrà essere sarà ascoltata, letta e vissuta in ogni ambiente dell’imbarcazione, grazie anche a una colonna sonora composta da brani arrangiati in esclusiva.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati